Condividi la notizia

POLITICA

Pavan: "Chi non riesce a sostituire un assessore in tre mesi deve andare a casa"

Fabrizio Pavan consigliere di minoranza a Lendinara mette il dito nella piaga: la maggioranza di Luigi Viaro mostra "dinamiche fratricide ed è incapace di gestire il largo consenso ottenuto"

0
Succede a:
ROVIGO - Fabrizio Pavan, consigliere di Valori in comune in consiglio a Lendinara, entra a gamba tesa sui "problemi" della maggioranza, non più solo presunti perché ormai evidenti. “Mentre la situazione degli ospiti di casa albergo si fa ogni giorno sempre più critica e preoccupante e la città è tenuta all'oscuro dagli amministratori sulla situazione reale della pandemia, la maggioranza non è in grado di sostituire un assessore, e c'è chi, non c'è dubbio all'interno della maggioranza, manda in giro, in modo anonimo, un presunto verbale di un incontro abbastanza datato", Pavan fa riferimento sia alla mancata sostituzione dell'assessore di Fratelli D'Italia, Irene Sasso si è dimessa ancora i primi giorni di settembre (LEGGI ARTICOLO), e al documento politico di Icm, la lista contenitore della maggioranza che sostiene Luigi Viaro, anonimamente diffuso, il cui contenuto rivela un clima non propriamente idilliaco anzi da fratelli coltelli (LEGGI ARTICOLO). "Chi ha scritto quel verbale, vero o no che sia, mette in evidenza i veri problemi di una maggioranza non in grado di utilizzare, nell'interesse della città, il largo consenso avuto dai lendinaresi e le guerre fratricide all'interno della maggioranza per uno o, magari, due posti in giunta” afferma il consigliere Pavan, dopo aver preso visione di che cosa parlano in maggioranza.

Pavan si stupisce degli argomenti di discussione: “Non è la situazione del commercio, dei pubblici esercizi, degli anziani che vivono soli, degli esorbitanti aumenti della tassa rifiuti ad essere oggetto di discussione della giunta Viaro e dei suoi amici il 14 ottobre - continua il consigliere Fabrizio Pavan - bensì un via libero a tutto ciò che fa la giunta con o senza la condivisione della maggioranza e una sorta di processo politico ad un assessore”.

Ed il consigliere Pavan precisa che comunque dalla data del presunto verbale, quel mercoledì 14 ottobre, ad oggi nulla è cambiato rispetto a quanto riportato in quelle pagine “anzi, mi correggo in questi giorni sono arrivate alle famiglie lendinaresi le salate bollette della tassa rifiuti non con il dichiarato aumento sotto il 4 per cento ma con cifre ben più consistenti”. Ed il giudizio di Pavan, che dai banchi della minoranza in più occasioni ha espresso forti critiche all'operato della giunta Viaro in modo netto e chiaro, è perentorio: “Una maggioranza che in tre mesi non riesce a sostituire un assessore ha una sola strada da percorrere quella di andare a casa”.

 
Articolo di Martedì 1 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it