Condividi la notizia

RUGBY TOP10

I Bersaglieri formato trincea espugnano Calvisano

FemiCz Rovigo tutto cuore a Calvisano, vittoria che vale doppio per i rossoblù (13-17) e mischia in grande spolvero sotto la pioggia torrenziale e nel fango. Squadra di Casellato saldamente in vetta alla classifica, Valorugby - Lazio rinviata

0
Succede a:

CALVISANO (Brescia) - La FemiCz Rovigo c’è. Sabato 5 dicembre prova di grande carattere della squadra di Umberto Casellato, e pacchetto di mischia in cattedra per spirito di sacrifico e performance. Vittoria di misura (13-17), ma di un peso specifico enorme, contro un avversario che è candidato alla scudetto, il Calvisano di Gianluca Guidi.

Terza vittoria su tre incontri per la FemiCz Rovigo, vetta della classifica, e soprattutto un morale alle stelle.

Al San Michele, in un campo particolarmente ostico, dove i rossoblù hanno dovuto lasciare ben tre scudetti (2014, 2017 e 2019), hanno compiuto un mezzo miracolo concretizzato nel finale con una autentica saracinesca, contro il tentativo di recupero dei padroni di casa. Una difesa stoica, con un uomo in meno, e quattro calci di punizione fischiati contro i rossoblù, nel giro di cinque minuti, da un ineccepibile Marius Mitrea. Capitan Ferro e compagni non si sono disuniti, quando il Calvisano, a 120 secondi dalla fine, ha perso la bussola tentando un cross kick, in un campo impossibile, i rossoblù hanno agguantato l’ovale come fosse un oracolo, tentando perfino un contrattacco con Cioffi, mettendolo poi in cassaforte fino al fischio finale di Mitrea, prima della festa finale.

Clima impossibile, diluvio universale nei primi 30 minuti di gioco, campo difficile, e pallone formato saponetta, hanno reso impossibile ogni tentativo di contrattacco e di azioni alla mano. Abbiamo perso il conto dei palloni persi e scoppiati nei contatti, alla fine ha vinto chi ha sbagliato di meno, come spesso accade in partite di questo livello. Match che è cominciato con un minuto di silenzio in ricordo di Gianluigi Vaccari, storico presidente del Calvisano, mancato nei giorni scorsi a causa del Covid-19.

Pronti via è il Calvisano a passare in vantaggio al 4’. Dopo un calcetto velenoso di Ragusi (uno dei tre ex), Trussardi annulla, ma porta in area di meta l’ovale. Mischia sui cinque metri, i gialloneri, con Venditti, trovano il pertugio giusto con un pick and go, Schalk-Hugo trasforma, 7-0.

I Bersaglieri non perdono la testa, la mischia rossoblù vince il duello con i gialloneri (in prima linea, in giallonero, gli ex Brugnara e D’Amico), calcio di punizione ben sfruttato da Cozzi che trova una bella touche sui 22 avversari. Rimessa laterale lanciata dall’ottimo Momberg, Giant si impossessa dell’ovale e i rossoblù imbastiscono un drive devastante che arriva quasi a ridosso della linea di meta. Mitrea, dopo i numerosi falli gialloneri, concede prima il vantaggio, e poi la meta tecnica al 9’. Nell’occasione sventola il cartellino giallo a Zambonin, 7-7.

Calvisano che ha l’occasione di tornare davanti, ma Schalk-Hugo fallisce dalla piazzola da 40 metri. Al 26’ altro episodio, il collaboratore di linea Bertelli segnala un placcaggio a sgabello di Zanetti su Edo Lubian, cartellino giallo e calcio di punizione del sorpasso trasformato da Cozzi, 7-10. Al 34’ la risposta dei padroni di casa, la FemiCz Rovigo viene punita, e Schalk-Hugo dalla piazzola ristabilisce l’equilibrio: 10-10.

Nel finale di primo tempo il segnale lo dà la mischia rossoblù, con una spinta dirompente guadagna un calcio di punizione, prestazione tutta da incorniciare per i ragazzi di Giazzon (tecnico degli avanti).

Nella ripresa i Bersaglieri sfoderano la seconda maglia anti nebbia, ma la partita fatica a decollare. I rossoblù hanno l’opportunità di ritornare in vantaggio dalla piazzola, dopo un placcaggio alto su Bacchetti, ma Cozzi fallisce dalla lunga distanza (l’ovale era ben indirizzato, ma era corto).

Al 26’ è invece il Calvisano a ritornare avanti, Mitrea punisce l’indisciplina dei Bersaglieri, e Schalk-Hugo da posizione agevole non sbaglia, 13-10.

La reazione. Dopo due minuti, dalla base palla a Diego Antl che vede sguarnita la difesa giallonera, calcetto a seguire velenoso che i giocatori del Calvisano non controllano, come un falco arriva Uncini, con la punta del piede si allunga l’ovale schiacciando in mezzo ai pali. E’ la botta finale. Cozzi non sbaglia, 13-17.

Ultimi minuti epici per i Bersaglieri. Calcio di punizione in favore del Calvisano che portano i padroni di casa nei 5 metri del Rovigo. Rimessa laterale e nuovo fallo della FemiCz, i padroni di casa ritentano con un penaltouche. Pick and go infiniti con il Calvisano a pochi centimetri dalla meta, Edo Lubian rimedia un cartellino giallo. Bersaglieri in 14 contro 15, ennesimo penaltouche, il Calvisano tenta un drive, in spinta arrivano tutti, anche i tre quarti, Rovigo difende con i denti e con gli attributi, poi i padroni di casa tentano il tutto per tutto allargando il gioco. Pass kick sbagliato, palla in cassaforte dei rossoblù e vittoria che vale doppio in trasferta, soprattutto a Calvisano.

Giorgio Achilli

 

Calvisano, Patastadium “San Michele” - sabato 4 dicembre, ore 15.00 
Peroni TOP10, V giornata 
Kawasaki Robot Calvisano v Femi-CZ Rovigo 13 - 17 (10-10)


Marcatori: pt. 4’ m Venditti (5 - 0); 4’ tr Hugo (7 – 0); 9’ mp Rovigo (7 – 7); 26’ cp Cozzi (7 – 10); 33’ cp Hugo (10 – 10); st 66’ cp Hugo (13 -10); 68’ m Uncini (13 – 15); 69 tr Cozzi (13 – 17).

Kawasaki Robot Calvisano: Ragusi; Bronzini, Koffi, Mazza, Susio; Hugo, Semenzato (55’ Albanese); Vunisa (cap), Casolari, Venditti (62’ Martani); Zambonin, Zanetti (50’ Van Vuren); D’Amico (53’ Leso), Luccardi, Brugnara
all. Guidi

Femi-CZ Rovigo: Cozzi; Cioffi, Moscardi (62’ Uncini), Modena, Bacchetti; Antl, Trussardi (50’ Citton); Ferro (cap.), Lubian, Ruggeri (50’ Vian); Canali, Mtyanda (55’ Sironi); Swanepoel (50’ Brandolini), Momberg (55’ Cadorini), Leccioli.
a disposizione:  Lugato, Mantovani, 
all. Casellato
arb. Mitrea (Udine)
g.d.l. Liperini (Livorno), Bertelli (Brescia)
quarto uomo: Locatelli (Bergamo)

Calciatori: Hugo (3 - 4); Cozzi (2 - 3)
Cartellini: 11’ giallo Zambonin; 26’ giallo Zanetti; 75’ giallo Lubian
Punteggio per la classifica: Calvisano 1, Femi Rovigo 4
Player of the match: Diego Antl
Note: Partita in regime di porte chiuse, tempo piovoso, terreno pesante.

Peroni TOP10 - V giornata - 05.12.20

Fiamme Oro Rugby v HBS Colorno 14-29 (0-5)
Valorugby Emilia v Lazio Rugby 1927 rinviata
Sitav Rugby Lyons v Mogliano Rugby 1969 9-18 (0-4)   
Kawasaki Robot Calvisano v Femi-CZ Rovigo 13-17 (1-4)
Argos Petrarca Padova v Rugby Viadana 1970 24-5 (4-0)

Classifica: Femi-CZ Rovigo** punti 14; HBS Colorno** 10; Mogliano Rugby 1969** punti 9; Kawasaki Robot Calvisano** e Rugby Viadana* 1970 punti 6; Fiamme Oro Rugby** punti 5; Valorugby Emilia**** , Argos Petrarca Padova**** e Sitav Rugby Lyons* punti 4; Lazio Rugby 1927**** punti 0
*partite in meno

 

 

 

Articolo di Sabato 5 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it