Condividi la notizia

ECONOMIA INVESTIMENTI

Economia: come si diventa trader professionisti?

nel trading non si smette mai di imparare, e soprattutto senza studio non si va da nessuna parte. Piattaforme e guadagni in funzione del tipo di investimenti

0
Succede a:
Oggi diventare trader professionista è un obiettivo per tanti investitori pronti a lanciarsi nel mondo dell’economia e dei mercati. Diventare trader vuol dire occuparsi del trading online, uno dei mercati più importanti al mondo. L’obiettivo è quello di cercare di ottenere il maggior profitto possibile in quanto il trader è un investitore in borsa che lavora al computer da casa o dall’ufficio, studia i grafici cercando di capire se il prezzo salirà o scenderà, sono investimenti a breve termine, che possono durare da qualche secondo a qualche settimana. La transazione si svolge tramite computer, non possiede realmente dei bene, tutto avviene virtualmente, può acquistare valuta, petrolio, azioni. Si avvale delle piattaforme online che mettono a disposizione questo servizio.

In linea di massima possiamo affermare che il trader a investimenti a breve cercando di speculare il più possibile, è diverso dall’investitore tradizionale, quello che acquista buoni fruttiferi, o che investe in banca. Ovviamente anche in questo caso occorre sempre essere preparati ed aver bene in mente cosa si sta facendo per non correre il rischio di disperdere il proprio capitale. I traders “professionisti” sono persone che hanno studiato materie come: l’analisi tecnica dei mercati, le regole dei mercati, Money Management, macro e micro-economica, strumenti come opzioni binarie, etf, certificates ec.

Danno grande attenzione anche a ciò che accade nel mondo, sanno bene che eventi politici, sociali, ed anche naturali influiscono sul mercato. Non sono giocatori di poker, il trading non è per gli scommettitori, è per i professionisti che con il loro studio riescono a fare le mosse giuste per poter ricavare il massimo da ogni transazione.

Le piattaforme di trading
Come si diventa dunque un trader professionista? Ovviamente con il lavoro, lo studio e le migliori piattaforme di trading come eToro. Si tratta di una piattaforma facile e intuitiva che consente di copiare, in modo completamente automatico, quello che fanno gli altri trader.

Come funziona eToro? Il funzionamento è molto semplice: un software brevettato aiuta a trovare i trader che nel passato hanno ottenuto i profitti più elevati con il minimo rischio. Questi trader sono detti Popular Investor. Se selezioni un Popular Investor per la copia, il software automatico di eToro si occuperà di replicare tutte le sue operazioni nel tuo account.
Il vantaggio è duplice: da una parte si ottengono gli stessi risultati dei migliori trader del mondo, dall’altra si impara il trading online osservando in tempo reale quello che fanno i migliori.

È molto importante aver studiato ogni dettaglio dei mercati finanziari, aver ispezionato ogni meandro dei grafici, ma soprattutto aver passato ore e ore davanti ai grafici cercando di capire l’essenza di ogni strumento finanziario che il mercato offre. L’attività di trading può essere utilizzata per generare una fonte di reddito primaria, o anche una fonte di reddito secondaria, e questa secondo me, è la situazione migliore, perché ti riduce anche lo stress e le responsabilità.

I guadagni
Parlare di guadagni nel mondo del trading può sembrare riduttivo e difficile da comprendere. Gli stipendi, nel trading professionale, sono infatti estremamente differenti, e dipendono principalmente dai volumi di capitale che il trader riesce a muovere per la propria clientela. Se invece il trader opera solamente sui propri patrimoni, il guadagno derivante dalla propria attività sarà naturalmente ponderato sulla base dei risultati delle proprie attività di investimento.

Si tenga inoltre conto che non tutti i trader operano come liberi professionisti, considerato che alcuni preferiscono entrare alle dipendenze di un istituto di credito o di una società di investimento. In questo caso, lo stipendio di fa trading professionale sarà determinato prevalentemente in misura fissa e, a seconda dell’inquadramento, potrebbe essere costituito da diverse migliaia di euro al mese.

Il primo passo per diventare un trader professionista è quello di fissare un obiettivo. Difficilmente l’obiettivo di un trader sarà rappresentato da un orizzonte temporale di brevissimo termine. Il consiglio è considerare l’obiettivo finale come una serie di obiettivi minori, collegati, che devono essere compiuti ogni mese. In questo modo, saprete che se raggiungerete i proprio obiettivi minimi ogni mese, riuscirete anche a raggiungere il vero obiettivo finale. Inoltre, contrassegnare come “compiuti” i vostri obiettivi mensili rafforzerà il vostro ottimismo e vi darà una fiducia sulla sostenibilità degli obiettivi primari.

È comunque molto importante capire che senza studio non si va da nessuna parte. E soprattutto nel trading non si smette mai di imparare. Ed inoltre è importante considerare l’aspetto psicologico nel trading. La realtà è che il trading sul forex è un business che richiede una capacità mentale enorme per superare tutte le barriere mentali che si frappongono tra il trader e il successo nei mercati finanziari . Ma quali sono questi ostacoli e qual è la strada per superarli? Cerchiamo di fare un po' di luce sull'argomento .
Avete presente quando si gioca a poker senza soldi? Il tipo di gioco cambia notevolmente e si tende sempre ad andare a vedere la mano dell'avversario avendo la sicurezza che tanto non si perde nulla. Quando invece si gioca a soldi diventano tutti più timorosi ed ecco che prima di compiere mosse avventate si pensa due volte.
 
Articolo di Venerdì 11 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it