Condividi la notizia

ISTRUZIONE

Il Liceo biomedico si prepara per la fase del tirocinio online

Il Liceo Paleocapa di Rovigo si sta quindi già mettendo al lavoro, insieme all’Ordine dei Medici, per organizzare le attività laboratoriali esterne secondo un piano che verrà definito nelle prossime settimane

0
Succede a:

ROVIGO - Nonostante le difficoltà di quest’anno scolastico – tra Covid e Didattica a distanza –, il corso di Liceo Biomedico attivato presso il Liceo Scientifico Paleocapa non ha perso colpi. Ed anzi si prepara a svolgere le attività di tirocinio anche online, qualora ce ne fosse bisogno.

Dallo scorso anno scolastico è infatti attivo, presso il liceo rodigino, il percorso di Biologia con curvatura biomedica, una sperimentazione nazionale coordinata dal MIUR che permette agli studenti del Liceo Scientifico interessati a proseguire gli studi in campo medico e sanitario di entrare nella specificità degli studi di medicina. Negli ultimi due anni, nel liceo di Rovigo più di un centinaio di studenti ha intrapreso questo percorso e ha studiato insieme ai medici individuati dall’Ordine dei medici della nostra provincia (e ai docenti di scienze naturali della scuola) gli apparati e i sistemi del corpo umano.

Il percorso è divenuto oggi una delle eccellenze formative più richieste dai licei italiani, basti pensare che sono quasi 180 i licei tra classici e scientifici distribuiti in 107 province rappresentative di tutte le Regioni italiane (a fronte di 400 richieste di licei classici e scientifici che non è stato possibile soddisfare) coinvolti nel percorso. Per la nostra provincia, l’unico liceo che ha ottenuto la possibilità di attivare il percorso è stato proprio il Paleocapa. Secondo i dati nazionali, in genere il 40% dei ragazzi comprende in itinere di non essere tagliato per questa tipologia di percorso e decide di abbandonarlo, orientandosi così verso una facoltà che ritiene più consona alle proprie attitudini, mentre il 60% si appassiona e si forma per proseguire gli studi universitari orientandosi su facoltà sanitarie.

Il percorso prevede anche almeno 10 ore l’anno da svolgere presso strutture mediche, in modo da poter conoscere da vicino il mondo delle professioni sanitarie. In questi giorni è giunta una nota dalla Scuola Polo Nazionale che informa che in considerazione della persistente situazione di emergenza sanitaria del nostro Paese, la Cabina di Regia ha deliberato in merito alle modalità e ai tempi di organizzazione delle 10 ore di attività laboratoriali esterne previste, come quota minima per ogni annualità del percorso. Tali attività, organizzate dagli Ordini provinciali dei Medici, solitamente svolte in presenza presso strutture sanitarie pubbliche o private, potranno essere effettuate a distanza.

Il Liceo Paleocapa si sta quindi già mettendo al lavoro, insieme all’Ordine dei Medici, per organizzare le attività laboratoriali esterne secondo un piano che verrà definito nelle prossime settimane, in attesa della ripresa delle lezioni in presenza, che si spera possa avvenire al più presto.

 

Articolo di Sabato 19 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it