Condividi la notizia

COMUNE

Quattro gli interventi importanti negli ultimi mesi

A Gaiba (Rovigo) sono state sfruttate le opportunità sollecitando anche diversi Enti, visto che le casse comunali non sono floride. Lavori di messa in sicurezza nel cuore del Paese e negli impianti del tennis, e nella scuola

0
Succede a:

GAIBA (Rovigo) - "Il programma del 2020 dei lavori pubblici e degli interventi che insistono sul territorio comunale per implementare ed aggiornare le infrastrutture comunali è stato condizionato dalla cronica scarsità dei finanziamenti e delle magre disponibilità del bilancio comunale”. Lo evidenzia il sindaco di Gaiba, Nicola Zanca.

“Si sono tuttavia colte le opportunità che si sono presentate in questo periodo per sostenere ogni iniziativa finanziabile direttamente, grazie a finanziamenti specifici o sollecitando e sostenendo interventi sul nostro territorio attuate da altri Enti ma con risorse pubbliche diverse e ulteriori”.

In primis sono state messi in sicurezza piazza S. Giuseppe, piazza Marconi e via Roma, mediante rifacimento ex novo cordoli perimetrali.

 Intervento approvato l’11 maggio 2020, ha permesso di godere dall’estate scorsa di una piazza rinnovata con i nuovi cordoli del listone, e anche per l’area delle Poste – piazza Marconi. L’usura del tempo e del passaggio dei mezzi ne aveva compromesso il materiale lapideo, rendendo necessario un totale  rinnovamento della cordolatura. Il contributo di 11.597,90 Euro è stato erogato dal Ministero dell’Interno (Decreto Crescita).

Secondo importante intervento la revisione funzionale degli spazi esterni agli impianti da tennis, in relazione al possibile utilizzo degli stessi per lo svolgimento delle attività motorie o sportive internazionali.

Altro capitolo per quanto riguarda i lavori di manutenzione del centro sportivo è rappresentato da questo progetto già presentato lo scorso anno alla Fondazione Cariparo in occasione del bando Work In Sport 2019, e successivamente alla Regione Veneto.

Un contributo di 28.600 Euro è stato erogato dalla Fondazione Cariparo e di 18.000 Euro dalla Regione Del Veneto (DGRV n. 633 del 19-05-2020), contributi che hanno permesso di finanziare al 100 % l’intero progetto approvato dal Comune il 19 giugno 2020.

“L’iniziativa dell’associazione Asd Tennis Club Gaiba - spiega il sindaco Zanca - ha quindi consentito di accedere a tale opportunità, esprimendo una efficace sinergia tre Istituzioni e Associazione “no Profit” dando prestigio al nostro territorio.

Le opere sono consistite in: installazione di recinzioni e paletti tendirete mobili per i quattro campi da tennis su erba naturale, predisposizione accessorie per ospitare nei prossimi anni competizioni del circuito nazionale ed internazionale, rinnovamento delle recinzioni dei campi da calcetto su cemento e di tennis sul campo in terra rossa, nonché la pavimentazione esterna della sala Diamer Corrà e l’implementazione della sua cucina”.

Terzo impostante intervento di manutenzione straordinaria di via Tommaselle, fino a incrocio su strada regionale SR6.

Il progetto approvato il 6 luglio 2020, con il contributo di 50.000 Euro del Ministero dell’Interno (Decreto Crescita), ha permesso di rinnovare un tratto stradale fortemente usurato dal passaggio da mezzi di varie tipologie. È previsto il rinnovo di parte della segnaletica stradale verticale sull’intero territorio comunale che partirà nelle prossime settimane.

Con le risorse del bilancio comunale sono stati effettuati interventi di manutenzione con pezzature all’asfalto nelle vie che presentavano buche e asperità stradali, con particolare attenzione alle periferie, in aggiunta alla ricarica di ghiaia della strada bianca di via Argine Valle e di via Bonello.

Questi interventi di manutenzione e messa in sicurezza stradale si inseriscono nella politica di valorizzazione delle aree periferiche.

Quarto intervento nella scuola primaria di Gaiba, per la sostituzione della caldaia, grazie al contributo di 19.329 Euro del Ministero dell’Interno. “La caldaia obsoleta ad alto consumo energetico della scuola primaria Dante Alighieri - conclude il sindaco Zanca - necessitava di essere sostituita per abbattere i costi di gestione e della bolletta energetica. "

Articolo di Domenica 20 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it