Condividi la notizia

COMMENTI AL CASO PISCINE

Vanni Borsetto accusa la minoranza: "Incapaci di assumersi responsabilità per la città di Rovigo"

Il voto a maggioranza consiliare per la variazione di bilancio per saldare il debito ereditato dal "caso piscine", segnato dall'astensione della minoranza, sarebbe indice per il consigliere del Forum dei cittadini, di mancanza di maturità

0
Succede a:
ROVIGO - Dopo il commento del capogruppo Matteo Masin (LEGGI ARTICOLO) anche il consigliere Vanni Borsetto del Forum dei cittadini interviene sulla chiusura del caso piscine da parte dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Edoardo Gaffeo dopo quasi 15 anni dall'avvio del project financing per la realizzazione del polo natatorio di viale Porta Po a Rovigo.

"Il Consiglio Comunale ha "staccato l'assegno" (LEGGI ARTICOLO). La maggioranza va avanti per chiudere definitivamente i contenziosi del caso piscine e chiudere la partita. Sconforta l'atteggiamento delle opposizioni poco inclini al confronto sui contenuti. Null'altro che astensione con lista Gambardella spaccata, lista Menon con la trave nell'occhio per presunti eccessi di spesa (LEGGI ARTICOLO) e Lega, partito erede in parte del disastro, aggrappata agli specchi per manchevolezze (a loro dire) sulla documentazione ricevuta.

Nessuno di loro (eccezion fatta per Antonio Rossini) in grado di accettare il confronto e metterci la faccia. Questo denota quanto ampia sia la forbice tra maggioranza che guarda con concretezza al futuro della città  e un'opposizione poco matura. La loro astensione dice tutto: incapacità di assumersi responsabilità ieri, con le amministrazioni Piva e Bergamin, come oggi. Un plauso alla maggioranza per il passo in avanti".
Articolo di Giovedì 31 Dicembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it