Condividi la notizia

CSA PAPOZZE

Il Covid è entrato definitivamente all'Opera Pia Bottoni. Guolo: "C'è tanta amarezza, ma dobbiamo lavorare per gli ospiti"

Il presidente della casa di riposo di Papozze (Rovigo) commenta la situazione del contagio all'interno della struttura, che in questo momento conta 14 ospiti positivi e 3 operatori; nel frattempo è stata montata una tensostruttura in aiuto ai lavoratori

0
Succede a:
PAPOZZE (Rovigo) - Era riuscita a rimanere “Covid Free” per quasi un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria la casa di riposo di Papozze, ma è notizia di qualche giorno fa, purtroppo l’arrivo del virus anche presso questa struttura, con l'ultimo bollettino dell'Ulss 5 Polesana del 3 gennaio che evidenzia 14 ospiti e 3 operatori positivi al Coronavirus.

“Nonostante le attenzioni e le misure di protezione poste in questi duri mesi dalla dirigenza e da tutto il personale operante – comunica il presidente del Csa di Papozze, Diego Guolo - nostro malgrado il Covid-19 è riuscito a far breccia anche presso l’ente Bottoni.
L’amarezza è tanta se pensiamo che proprio dal prossimo 5 gennaio sono in programma i vaccini”.

“Attualmente la situazione risulta essere sotto controllo – continua Guolo – ma dobbiamo continuare a tenere alta l’attenzione e i livelli di sicurezza. Siamo in costante contatto anche gli organi competenti dell’Ulss, con i quali la struttura si confronta per gestire al meglio questo delicato momento”.

“Ieri (2 gennaio) in tempi record è stata inoltre allestita, all’esterno della casa di riposo, una tendostruttura fornita dalla Croce Verde di Adria, e che permetterà di avere nuovi e maggiori spazi a disposizione del personale operante all’interno dell’Ente”.

“Il pensiero mio e di tutto il Cda in questo momento è rivolto in modo particolare a sostegno di tutti i nostri anziani residenti e dei loro familiari, comprendendo come sia travagliata tale condizione per chi si trova a viverla direttamente; non meno poi il ruolo delle nostre maestranze, che colgo l’occasione di ringraziare ed incoraggiare, consapevoli che quelle che verranno non saranno settimane facili, ma che affronteremo con grande attenzione e capacità”.

“Ringrazio infine la Croce Verde di Adria, che praticamente nell’immediato ha messo a disposizione la tendostruttura, allestita poi grazie all’intervento della Protezione Civile locale e di alcuni volontari, che voglio citare uno per uno; Pierluigi Mosca (sindaco), Riccardo Navicella (vicesindaco), Emilio Busolli, Virgilio Genisella, Francesco Canato, Paolo Sevà, Vittorino Aguiari, Giorgio Tromboni.”

“Ho avuto la sgradita notizia della presenza del virus – interviene anche il sindaco Pierluigi Mosca – direttamente dal presidente dell’Opera Pia Bottoni. Purtroppo non ci voleva, come comune ci eravamo un po’ illusi di poter passare quasi indenni questa pandemia. Da parte nostra l’amministrazione comunale è sempre stata e sempre sarà al fianco della casa di riposo; non mancheremo di apportare il nostro aiuto”.

“Ora sicuramente serve rimanere lucidi e concentrati sul problema – continua Mosca - operando ogni misura necessaria a contenere ed isolare il virus. Mi unisco alle parole del presidente, per manifestare la vicinanza ed il sostegno dell’amministrazione a tutti gli ospiti e ai loro familiari e ringraziare tutto il personale per il fondamentale lavoro svolto e che dovrà svolgere, sempre con grande professionalità e cura”.

“La nostra casa di riposo può sicuramente vantare alti standard di controlli e misure di sicurezza; il fatto che il virus sia riuscito ad entrare anche nella nostra struttura la dice lunga su quanto sia veramente insidioso; rivolgo quindi a tutti un personale monito a non sottovalutarlo. Infine un ringraziamento particolare agli amici Lamberto Cavallari e Franco Munari della Croce Verde di Adria, che hanno permesso prontamente di realizzare una tendostruttura a Papozze, con l’intervento dei nostri volontari della Protezione Civile che ringrazio di cuore".
Articolo di Domenica 3 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it