Condividi la notizia

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA

Marchia il figlio con una forchetta incandescente per punirlo, marito e padre violento allontanato 

Provvidenziale intervento ad Adria (Rovigo) della Polizia di Stato per porre fine alla violenza e ai maltrattamenti di un uomo, che puniva i suoi figli provocando dolore fisico e terrore

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - Nei giorni scorsi la sala operativa del Commissariato della Polizia di Stato di Adria, ha ricevuto una segnalazione di una signora di origine marocchina, residente all’estero. La donna ha riferito con grande preoccupazione, e con la voce rotta dalla commozione, di una serie di maltrattamenti, spesso anche fisici, perpetrati ai danni della sorella e dei due nipoti del marito. Teatro della vicenda un appartamento affittato dalla famiglia ad Adria (Rovigo).

Immediatamente sul posto si è recata una Volante della Polizia, ma la donna, non parlando bene l’italiano, con difficoltà ha raccontato quanto successo la sera precedente. Il marito, all’apice dell’ennesima lite scaturita da una diversità di vedute sulle modalità educative dei loro figli, in reazione a un comportamento indisciplinato di uno dei due bambini,  ha preso una forchetta metallica, l’ha scaldata sul fornello, e marchiato il bambino sul dorso della mano destra. 

L’ira dell’uomo sarebbe scaturita, secondo la donna, dal fatto che, rientrato a casa dopo una giornata di lavoro, si è accorto che il piccolo aveva imbrattato i muri di casa. La donna nel frattempo aveva provato a pulire, ma non ci era riuscita. 

Sul posto è intervenuto anche il personale medico, verificate le lesioni riportate dal piccolo, e vista la gravità della situazione, il personale anticrimine del Commissariato di Adria ha raccolto la denuncia della donna con l’ausilio di un interprete. La donna ha anche riferito altri fatti preoccupanti, come l’usanza del marito di strofinare del peperoncino sulle labbra della figlia di soli 5 anni, per farla desistere dai capricci, tipici dei bambini di quella età.

In base a quanto ricostruito dagli agenti della Polizia di Stato, la Procura di Rovigo ha chiesto ed ottenuto dal Gip l’emissione della misura dell’allontanamento dalla casa dell’uomo, con il divieto di avvicinamento da moglie e figli. Ovviamente è stato denunciato.

Articolo di Sabato 9 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it