Condividi la notizia

RUGBY

Finalmente la FemiCz Rovigo torna a sorridere

Vittoria scaccia crisi per il Rovigo che domina contro il Colorno segnando mete a grappoli. Straripante prestazione del giovane Paolo Uncini e della mischia

0
Succede a:
La meta di Uncini
Franco Smith
Carel Greeff
Swanepoel, Nicotera e Pomaro
Giant Mtyanda
Paolo Uncini
L'esultanza rossoblù, prima meta di Uncini al Battaglini
Matteo Moscardi
La meta di Matteo Moscardi
Cozzi, Moscardi e capitan Ferro
Andrea Bacchetti
Matteo Ferro
Giant Mtyanda
Paolo Uncini
La meta di Lorenzo Citton
lo staff tecnico del Colorno
La seconda meta di Nicotera
Matteo Ferro
Massimo Cioffi
Guido Barion
La meta di Pippo Cadorini
Francesco Modena
Francesco Cozzi
la meta di Francesco Cozzi
Andrea Menniti-Ippolito
Ruggeri in touche
Uncini uomo del match premiato dal capitan Ferro

ROVIGO - La FemiCz Rovigo si è risvegliata da un incubo che durava da settimane. Dopo tre sconfitte consecutive finalmente si sblocca dal punto di vista mentale, contro il Colorno domina in attacco, concedendo qualcosa di troppo in difesa, ma di fatto chiude la partita dopo appena 33 minuti di gioco. Bersaglieri finalmente efficaci. Da manuale touche e drive sui cinque metri, in due occasioni portano in meta Giacomo Nicotera e costringono Gnecchi di Brescia a punire gli ospiti con una meta tecnica.

Tutto molto facile. La FemiCz Rovigo sembra una lontana parente di quella vista a Piacenza, domina le fasi statiche, fa cose semplici e fatte bene, e soprattutto mette al sicuro al risultato quasi subito. A tratti la squadra di Casellato ha mosso bene il pallone al largo, sfruttando anche le accelerazioni di Paolo Uncini, migliore in campo, non solo per i giornalisti accreditati.

leggi le interviste a Zambelli, Casellato e Uncini 

Al 13’ è proprio l’ex giocatore del Badia a rompere gli indugi. Touche sui 22 del Colorno vinta da agilmente da Giant Mtyanda, palla in cassa forte, un paio percussioni in serie, Citton apre per Menniti-Ippolito che serve Uncini, bravo a trovare l’angolo giusto, e rompe un placcaggio segnando in mezzo ai pali. 7-0 dopo la facile trasformazione Menniti-Ippolito. Passano pochi minuto e la FemiCz Rovigo segna la seconda meta.  Touche sui cinque metri, Giant Mtyanda porta giù l’ovale, drive vincente con Nicotera che schiaccia, il mediano d’apertura padovano trasforma da posizione defilata, 14-0. Passa un minuto e la FemiCz Rovigo chiude virtualmente il match. Ripresa del gioco del Colorno, i rossoblù conquistano l’ovale, Citton dalla base apre per Ferro, il capitano trova un buco e porge l’ovale a Matteo Moscardi, bella finta del figlio d’arte che s’invola in mezzo ai pali con una corsa di 60 metri. E’ il colpo del ko, 21-0 dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito.

Al 24’ la reazione del Colorno, dopo un’azione multifase, Buondonno è abile a trovare l’angolo giusto in mezzo al campo, Ceresini trasforma, 21-7. Al 33’ la parola fine. Penaltouche sui cinque metri Giant prende l’ovale con una mano, drive poderoso dei rossoblù che sfondano, meta tecnica e cartellino giallo a Boccardo, 28-7 e bonus conquistato.

Il Colorno non demorde, la FemiCz si siede per qualche minuto, ne approfitta Smith (il figlio del ct azzurro), pasticcio dei Bersaglieri, gli ospiti conquistano l’ovale, il tre-quarti centro sudafricano trova il pertugio giusto e perfora come il burro la difesa dei padroni di casa (28-14 dopo la trasformazione di Ceresini). La FemiCz, in chiusura di primo tempo, mette il punto esclamativo con Citton, abile a sfruttare il lavoro del solito Uncini bloccato ad un passo dalla meta, 35-14 dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito.

Di fatto il match è virtualmente chiuso, ma in avvio di ripresa è ancora Nicotera a marcare. Azione in fotocopia come nel primo tempo, penaltouche ben sfruttato, drive dirompente, e con il piede di Menniti-Ippolito il gap si allarga, 42-14. Il Colorno ha il merito di non mollare, al 48’ vanno ancora in meta con Boccardo, ma la FemiCz non resta a guardare. Prima con Cadorini al 53’, e poi con l’ex Cozzi, arrotondano il risultato. Nel finale la meta Gesi fissa il risultato sul 54-24, ma soprattutto fa guadagnare un punto di bonus al Colorno, forse l’unico rammarico per i Bersaglieri.

Vittoria scaccia crisi, ma soprattutto finalmente si è visto muovere l’ovale con competenza e sicurezza. Anche se l’avversario non è attrezzato per competere per lo scudetto, di questi tempi è un successo di vitale importanza per il Rovigo.

Giorgio Achilli

 

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 9 gennaio 2021

Peroni TOP10, VIII giornata
FEMI-CZ Rovigo v HBS Colorno 54-24 (35-14)
Marcatori: p.t. 13’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (7-0), 19’ m. Nicotera tr Menniti-Ippolito (14-0), 20’ m. Moscardi tr. Menniti-Ippolito (21-0), 24’ m. Buondonno tr. Ceresini (21-7), 33’ meta tecnica FEMI-CZ Rovigo (28-7), 35’ m. Smith tr. Ceresini (28-14), 38’ m. Citton tr. Menniti-Ippolito (35-14); s.t. 42’ m. Nicotera tr. Menniti-Ippolito (42-14), 48’ m. Boccardo (42-19), 53’ m. Cadorini (47-19), 74’ m. Cozzi tr. Menniti-Ippolito (54-19), 78’ m. Gesi (54-24).
FEMI-CZ Rovigo: Cozzi(50’ Barion) (78’ Mtyanda); Bacchetti (67’ Mantovani), Moscardi (37’ Modena- 41’ Moscardi- 51’ Modena), Uncini, Cioffi; Menniti-Ippolito, Citton (54’ Trussardi); Greeff, Ruggeri, Lubian (54’ Sironi); Mtyanda (72’ Cozzi), Ferro (cap.); Swanepoel (50’ Brandolini), Nicotera (50’ Cadorini), Pomaro (50’ Leccioli).
all. Casellato
HBS Colorno: Van Tonder; Canni (63’ Bronzini); Smith, Papa (29’ Silva F.); Gesi; Ceresini, Raffaele (71’ Pasini); Sapuppo; Boccardo (51’Mozzato) , Sarto (cap); Parolo (46’ Granieri), Cicchinelli; Alvarado (63’ Chalonec), Buondonno (54’ Silva M.), Gemma (63’ Singh).

All. Prestera
arb.: Gnecchi (Brescia)
AA1 , AA2 Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Cusano (Vicenza)
Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 6/7 ; Ceresini (HBS Colorno) 2/ 4

Cartellini: 34’ giallo a Boccardo (HBS Colorno)
Note: giornata nuvolosa, circa 6 gradi. Partita a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; HBS Colorno 0
Playerof the Match: Paolo Uncini(FEMI-CZ Rovigo)

Peroni TOP10 - VIII giornata
Valorugby Emilia v Sitav Lyons 27-10 (4-0)
Femi-CZ Rovigo v HBS Colorno 54-24 (5-1)
Mogliano Rugby 1969 v Fiamme Oro Rugby 17-23 (1-4)
rinviate
Kawasaki Robot Calvisano v Argos Petrarca Padova
Lazio Rugby 1927 v Rugby Viadana 1970

Classifica: Valorugby Emilia**  e Femi-CZ Rovigo* punti 22; Argos Petrarca Padova**** punti 17; Kawasaki Robot Calvisano*** punti 15; Mogliano Rugby 1969** punti 14; Sitav Lyons punti 12; Rugby Viadana 1970** punti 11; Fiamme Oro Rugby*** punti 9; HBS Colorno** punti 7; Lazio Rugby 1927***** punti 0.
*partite in meno
HBS Colorno quattro punti di penalizzazione

Prossimo turno - IX giornata - 16.01.21 - ore 15.00
Argos Petrarca Padova v Valorugby Emilia
Fiamme Oro Rugby v Femi-CZ Rovigo
Sitav Lyons v Kawasaki Robot Calvisano
HBS Colorno v Lazio Rugby 1927
Rugby Viadana 1970 v Mogliano Rugby 1969

Articolo di Sabato 9 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it