Condividi la notizia

CULTURA

Una sala dedicata ad Arturo Rossi, uomo di scuola, cultura e politica

La Biblioteca civica di Badia Polesine (Rovigo) riaprirà su prenotazione lunedì 11 gennaio 2021 con i soliti orari

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - La presidente Annalisa Marini fa sapere che la Biblioteca civica riaprirà su prenotazione lunedì 11 gennaio 2021 con i soliti orari: dal lunedì al giovedì dalle 15 alle 18, mentre prosegue il tour virtuale fra le stanze dedicate ai concittadini illustri (LEGGI ARTICOLO). 

Questa volta la biblioteca ci introduce nella “settima sala” quella dedicata ad Arturo Rossi. Uomo di scuola, di cultura e di politica, nato a Bagnolo di Po nel 1903, Arturo Rossi si distinse negli studi frequentando le Scuole Tecniche a Badia Polesine e la Scuola Normale a Rovigo, conseguendo il diploma di Maestro Elementare. Conseguì la maturità classica e si laureò in Lettere e Filosofia all’Università di Padova nel 1930. Nel 1931 sposò Ines Baratto, alla quale rimane legato fino alla sua scomparsa nel 1977.

Dapprima insegnò come maestro elementare, poi come docente di Lettere nella scuola di Avviamento Professionale Commerciale di Badia Polesine. Nel 1937 vince la cattedra di Lettere che occupò negli Istituti Tecnici di Ferrara e Verona fino al 1945. Dopo la guerra insegnò a Rovigo, Adria e Mantova e, sempre negli Istituti Tecnici Commerciale e per Geometri, svolse la funzione di Preside. Concluse la carriera scolastica nel 1973 a Rovigo. Era considerato un bravo professore che aiutava i giovani in difficoltà con ripetizioni gratuite.

Molto stimato e benvoluto dalla gente, aveva ottime capacità oratorie che lo misero in risalto nella democrazia del dopoguerra. Sostenitore della Resistenza, fu incaricato dal Cln, comitato di liberazione nazionale badiese, a svolgere le funzioni di Sindaco fino alle prime elezioni democratiche del 1946. Importante esponente del Socialismo polesano aderì, dopo la scissione del partito, al partito Socialista Democratico Italiano. Nel 1945 è stato consigliere provinciale a Rovigo per una legislatura e poi consigliere dell’Ente Delta Padano. Dal 1964 al 1979 ha rivestito l’incarico di consigliere della Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Dopo tanto impegno nell’educazione e nel sociale non poteva mancare la meritata onorificenza di Commendatore rilasciata dal presidente della Repubblica Sandro Pertini alla fine degli anni ’70.

Con Marina Guerra, Ivan Tardivello e l’arciprete don Guido Stocco Arturo Rossi fondò nel 1969 la Biblioteca Civica. Desta curiosità una nota interessante: la scuola di Avviamento Professionale all’epoca era intitolata a Gian Girolamo Bronziero. Nella riforma del 1962/63 nacque la Scuola Media Unificata, in luogo della vecchia scuola media e dell’avviamento, mantenendo l’intitolazione, presente già dal 1955, all’archeologo badiese “Gherardo Ghirardini”. Il prof. Arturo Rossi è deceduto a Badia Polesine nell’agosto del 1985.

U.M.B.

 

Articolo di Domenica 10 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it