Condividi la notizia

POLESINE

Webinar in livestreaming per insegnanti, educatori e genitori

“Nuovi abbracci”, 'iniziativa realizzata nell’ambito di “A casa nostra”, un progetto innovativo finanziato dalla Regione del Veneto per “rimettere in moto” il sistema dello spettacolo dal vivo regionale, andrà in diretta dal Teatro Ballarin di Lendinara

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) - La paura di contagiare e di essere contagiati, il distanziamento interpersonale, la mancanza di contatto fisico e l’incertezza del domani hanno fatto prevalere un sentimento diffuso di fragilità che sta cambiando le nostre vite e il modo con cui ci rapportiamo agli altri. È una condizione che riguarda tutti ma che colpisce in particolare le giovani generazioni e la loro proiezione sul futuro.  Mentre gli adulti sono almeno in parte riusciti a definire un nuovo equilibrio tra le relazioni possibili usando l’esperienza, la conoscenza e la tecnologia, i più giovani, sprovvisti di quella valigia di saperi utili ad affrontare il cambiamento, si sono trovati a vivere un presente fatto di relazioni contingentate e rapporti a distanza, senza possibilità di interpretazione. Per questo è importante essere presenti, rassicurarli e aiutarli a vivere questo momento. Ed è compito degli adulti trovare i modi giusti per farlo.

Assieme alla Psicologa e psicoterapeuta Alessandra Spanò e all’attrice e regista di teatro ragazzi Aurora Candelli si proverà a ragionare su possibili nuovi approcci di vicinanza. Modera l'incontro Carlo Presotto, presidente e direttore artistico del centro di produzione teatrale La Piccionaia. Fondata nel 1975, La Piccionaia si occupa di ricerca teatrale ed educazione, con particolare attenzione per le giovani generazioni.

Al termine del webinar sarà possibile prenotarsi in chat per porre le proprie domande alla dottoressa Spanò.

“Nuovi abbracci” andrà in diretta dal Teatro Ballarin di Lendinara mercoledì 20 gennaio 2021 alle 18.

È un'iniziativa realizzata nell’ambito di “A casa nostra”, un progetto innovativo finanziato dalla Regione del Veneto per “rimettere in moto” il sistema dello spettacolo dal vivo regionale, dedicato a compagnie venete attive nella nostra Regione da almeno 3 anni (teatro, danza, musica) chiamate ad operare nei teatri comunali con delle residenze artistiche per innescare dei meccanismi virtuosi di rinascita del teatro come comparto creativo e produttivo. Il progetto è realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, capofila per i teatri comunali, in partnership con Arteven–Circuito Multisciplinare Regionale e con il Teatro Stabile del Veneto; coordinatore artistico del progetto è Giancarlo Marinelli, scrittore e regista. 

U.M.B.

Articolo di Lunedì 11 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it