Condividi la notizia

URBANISTICA OCCHIOBELLO

Gli ambientalisti insistono contro il nuovo supermercato di Occhiobello

Avviata una petizione online contro l'idea urbanizzare un'area con vegetazione arborea, in parte piantumata, in parte spontanea, benché formalmente non tutelate da vincolo forestale. Nessuna polemica contro l'amministrazione guidata dalla sindaca Coizzi

0
Succede a:
OCCHIOBELLO (Rovigo) - "Le nostre associazioni non sono avulse del territorio polesano, ma lo conoscono, lo vivono e hanno soci e attivisti nel territorio comunale" affermano le associazioni ambientaliste, unitariamente, Legambiente Rovigo, Wwf, Lipu, Fiab ed Italia Nostra.

"Abbiamo scelto di unirsi nella critica al prossimo insediamento di un supermercato in un'area del comune di Occhiobello (LEGGI ARTICOLO).
Un'area ad oggi ancora libera dalla impermeabilizzazione del suolo, benché già identificata come edificabile da una variante del 2008 e poi confermata dai successivi strumenti urbanistici. Terreni in cui, in parte, è presente vegetazione arborea, in parte piantumata, in parte spontanea, benché formalmente non tutelate da vincolo forestale".

Dalle parole dei firmatari il comunicato congiunto delle cinque associazioni ambientaliste, seguito da una petizione online, non si è proposto di attaccare l'operato dell'attuale amministrazione guidata dal sindaco Sondra Coizzi che ha ribadito quanto la sua amministrazione non sia stata "felice" di trovarsi nella situazione di dover approvare dei piani attuativi a conclusione di un iter avviato dalle amministrazioni precedenti (LEGGI ARTICOLO).

"Il nostro, viceversa, è un appello ad Eurospin, ed indirettamente agli altri investitori - concludono le associazioni - perché colga l'occasione con questo investimento di rivalorizzare una delle tante aree già lottizzate ed edificate del Comune senza necessariamente costruire su suolo vergine. E' un appello che abbiamo espresso con una petizione online, a cui hanno già aderito centinaia di cittadine e cittadini, soprattutto occhiobellesi e che, con l'occasione, invitiamo nuovamente tutte/i coloro che la condividano, a sottoscrivere online qui.

Nessuna critica o polemica, quindi, con gli attuali amministratori che, anzi, auspichiamo di avere al nostro fianco in questa battaglia per la riqualificazione del territorio".
Articolo di Martedì 12 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it