Condividi la notizia

LETTERA

Multato il marito che entra alla Conad per portare il bancomat alla moglie che fa la spesa

Contravvenzioni del Dpcm in vigore. Un 70enne racconta la sua disavventura al supermercato sito in Area Tosi. "Eravamo clienti affezionati, non ci andremo più"

0
Succede a:
Gentile redazione di RovigoOggi.it,

vi scrivo per raccontarvi quanto mi è capitato andando a fare la spesa venerdì pomeriggio alla Conad sita in area Tosi a Rovigo.
Mia moglie ed io, lei 64 anni e io 70, decidiamo di andare a fare la spesa nel supermercato che da anni ci vede quali affezionati clienti. Arriviamo dalla provincia, la spesa la facciamo sempre assieme, un po’ ci aiutiamo l’un l’altro a ricordare cosa serve, in fondo non siamo più dei giovanotti, e un po’ ci facciamo compagnia. Ma sabato all’ingresso della Conad una commessa del supermercato ci blocca. Può entrare solo una persona, "il Dpcm anticontagio è chiaro” ci viene detto. Così decidiamo che se deve entrare uno solo di noi due sia meglio entri mia moglie. Mia moglie entra con il carrello. Dopo un po’ che sono fuori ad aspettare mi viene in mente che il bancomat ce l’ho io, come fa mia moglie a pagare? Così insisto con la commessa incaricata a bloccare gli ingressi irregolari, le spiego che solo se entro mia moglie può pagare la spesa. Mi fanno entrare.

Dopo 15 minuti arrivano al supermercato Conad due agenti della polizia che tra le corsie dei prodotti cercano qualcuno in particolare, si pensa ad un furto, invece dopo poco capisco che cercano proprio noi, io e mia moglie. Ci fermano, ci accompagnano per il supermercato scortati come i peggiori farabutti fino all’uscita. L’attraversamento delle casse, poliziotto davanti, io e mia moglie, poliziotto dietro, non passa inosservato.
Gli agenti ci spiegano che sono dovuti intervenire per una segnalazione giunta via telefono, evidentemente dal personale della Conad, e che davanti a questo non potevano non fare ciò per cui erano stati chiamati. Ecco fioccare una multa da 400 euro per aver violato le misure del Dpcm in vigore.
Ora la multa l’abbiamo pagata subito, così sono 280 euro anziché 400, gli agenti di polizia hanno dovuto fare il proprio lavoro e noi eravamo in due al supermercato anziché in uno, sarei dovuto uscire immediatamente dopo aver consegnato il bancomat a mia moglie, mi hanno detto, mi ero illuso di poter rimanere perché avevo visto una coppia fare la spesa come noi. Però da un supermercato dove da anni lasciamo più di 200 euro alla settimana per acquisti non me lo sarei proprio aspettato.
Buon senso e gratitudine sono andati a farsi friggere.

Non credo torneremo a fare la spesa lì perché l’umiliazione che ci hanno inflitto non la scorderemo tanto facilmente.
Lettera Firmata
Articolo di Mercoledì 13 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it