Condividi la notizia

OMICIDIO ADRIA

Ha ucciso la giovane compagna, ergastolo per Roberto Lo Coco

Giulia Lazzari è morta a soli 23 anni dopo 9 giorni di agonia, ad ucciderla il compagno Roberto Lo Coco nella casa di via Chieppara ad Adria (Rovigo). Il 15 gennaio la sentenza in Tribunale, la Corte D’Assise lo ha condannato al massimo della pena

0
Succede a:
Roberto Lo Coco è stato condannato all'ergastolo
Giulia Lazzari e Roberto Lo Coco

ROVIGO - Ergastolo per Roberto Lo Coco, lo ha deciso il Tribunale di Rovigo. L’8 ottobre 2019, secondo le indagini coordinate dal sostituto procuratore Sabrina DuòRoberto Lo Coco, 29enne di Adria, ha soffocato in via Chieppara ad Adria (LEGGI ARTICOLO), la giovane compagna.

A dare l’allarme, quel tragico martedì, il fratello del marito. Il personale del Suem si è trovato a fronteggiare una scena terrificante. A scatenare la violenza dell’uomo la volontà della moglie di interrompere il rapporto, Roberto Lo Coco, con problemi di tossicodipendenza, ha tentato di dissuaderla, poi il raptus e un maldestro tentativo di farla finita.

Giulia Lazzari, priva di conoscenza da diversi minuti, è arrivata in Ospedale in condizioni già gravissime. E’ morta nove giorni dopo giovedì 17 ottobre (LEGGI ARTICOLO). Una vita breve, un rapporto ormai logoro, con il marito con problemi di tossicodipendenza che sui social network aveva già manifestato una condizione di estremo disagio. Un rapporto già finito ed una bimba di 4 anni da tutelare. Una tragedia nella tragedia. (LEGGI L’ARTICOLO SUI FUNERALI) 

Un delitto che ha sconvolto tutto il Polesine e la comunità di Adria (LEGGI ARTICOLO).

Dopo la prima udienza del 9 ottobre, processo in cui anche il Comune di Adria si è costituito parte civile, il 15 gennaio 2021 la sentenza della Corte D’Assise presieduta dal Giudice Angelo Risi. Durissima la richiesta del sostituto procuratore Sabrina Duò, venerdì 15 gennaio ha chiesto l’ergastolo. La Corte ha accolto le richieste dell’accusa, condannando al carcere a vita Roberto Lo Coco, escludendo le aggravanti della premeditazione. La difesa potrà ricorrere in Appello.

Articolo di Venerdì 15 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it