Condividi la notizia

LAVORO

Il Comune di Badia in cerca di un istruttore direttivo culturale

Il Comune di Badia Polesine (Rovigo), dopo aver adeguato l’organico della Polizia municipale nel 2020, cerca di rispondere alle altre esigenze organizzative della dotazione organica e va ora alla ricerca di un istruttore direttivo culturale, bibliotecario

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - Prosegue, come annunciato dal sindaco Giovanni Rossi, la sistemazione dell’organico comunale. Il Comune di Badia, dopo aver adeguato l’organico della Polizia municipale nel 2020, cerca di rispondere alle altre esigenze organizzative della dotazione organica e va ora alla ricerca di un istruttore direttivo culturale, bibliotecario e archivista. Il bando di concorso per un posto è propedeutico alla nascita della nuova biblioteca comunale in abbazia della Vangadizza e con altri progetti legati alla promozione turistica e culturale di Badia: dal restauro del museo civico, al decollo degli spettacoli al teatro Sociale Eugenio Balzan. 

Proprio per questo, nel bando, l'amministrazione conferma l'intenzione di volersi dotare di una figura idonea a dare impulso ai servizi culturali, selezionando persone particolarmente qualificate. Del resto, alla luce dell'apertura della nuova sede della biblioteca comunale e in previsione della fine dei lavori di recupero e riqualificazione del museo Baruffaldi, ha dichiarato il Sindaco, occorre una persona capace anche d’intrattenere i rapporti istituzionali con la Fondazione Balzan e con l'associazione culturale Teatro sociale Eugenio Balzan. La nuova figura che afferirà al settore Cultura, si occuperà del patrimonio storico, artistico e librario e della scelta dei mezzi di comunicazione. 

Le attività, così come richiesto dall'amministrazione, possono essere caratterizzate da elevata complessità per affrontare l'organizzazione e la gestione di eventi e manifestazioni culturali, la gestione della Biblioteca civica, della Collezione Balzan, del Museo civico e l'organizzazione e cura dell'Archivio storico comunale. La natura, il rilievo e la varietà delle attività svolte si legge nel testo del bando - richiedono la conoscenza scritta e parlata delle lingue inglese e francese, nonché elasticità nella gestione del tempo lavoro, capacità di adattamento e flessibilità, in quanto gli eventi culturali e le rappresentazioni teatrali si svolgono prevalentemente nei giorni festivi e prefestivi.

La domanda di ammissione redatta in carta semplice dovrà essere inviata entro le 13 del 14 febbraio prossimo, 30° giorno dalla data di pubblicazione dell'estratto del bando sulla Gazzetta Ufficiale, per posta a mezzo raccomandata oppure presentata a mano all'Ufficio protocollo del Comune o tramite Pec all'indirizzo e-mail segreteria.comune.badiapolesine.ro@pecveneto.it. 

Oltre alla conoscenza di inglese e francese, tra i requisiti richiesti c'è il possesso di un'apposita laurea e l'idoneità psico-fisica in relazione alle funzioni da svolgere. È inoltre necessario non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale e non trovarsi in altre condizioni di incompatibilità di incarichi nella pubblica amministrazione. Tra le altre richieste, tutte consultabili direttamente nel testo, c'è anche il possesso delle nozioni di base inerenti all'utilizzo degli strumenti e applicazioni informatiche più diffuse. 

La prova scritta e quella pratica si terranno rispettivamente alle 11.30 e alle 14.30 del prossimo 9 marzo, mentre la prova orale è programmata per il 12 marzo alle 11.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 18 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it