Condividi la notizia

CULTURA

Torna per il terzo anno consecutivo il concorso di poesia “Versi in abbazia”

Il concorso di rilievo nazionale è proposto dal comitato biblioteca civica “Bronziero” con il patrocinio del Comune di Badia Polesine (Rovigo), dell’assessorato alla cultura e della Provincia, prevede quattro sezion

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Per il terzo anno consecutivo, forte del successo ottenuto nelle precedenti edizioni, torna il concorso di poesia “Versi in abbazia”, dedicato al villabonese Clemente Quaglio pedagogista morto nel 1948, la cui fama internazionale è stata ricoperta dalla bibliotecaria Valeria Duò.

La rassegna di poesia badiese, fa sapere la presidente del “Comitato biblioteca” Annalisa Marini, è nata da un’idea di Eugenia Nardone, che ne ha sostenuto la realizzazione fin dal momento dell'insediamento del comitato nel Febbraio del 2018, ha riscontrato un successo crescente, nonostante il Covid-19 che ha costretto gli organizzatori ad una edizione online. 

Il concorso di rilievo nazionale è proposto dal comitato biblioteca civica “Bronziero” con il patrocinio del Comune di Badia, dell’assessorato alla cultura e della Provincia, prevede quattro sezioni: una per le poesie degli Under 21, una per gli adulti, una per gli allievi della scuola secondaria di primo grado e una per quelli della primaria.  

La giuria, sarà costituita da 5 qualificati membri e verrà formalizzata il giorno successivo alla chiusura del concorso.

I poeti potranno concorrere con due componimenti inediti, da far pervenire entro il 15 febbraio. Sarà necessario indicare per quale sezione si intende partecipare con componimenti a tema libero, inediti, non premiati, né segnalati in altri concorsi. Per le sezioni rivolte alle scuole, sarà anche consentita la partecipazione per classe sempre con un massimo di due componimenti collettivi. Per le altre due sezioni, invece, le poesie non dovranno superare i 30 versi. I testi prodotti potranno essere consegnati amano alla biblioteca civica in abbazia, oppure tramite spedizione postale in piazza Vittorio Emanuele II 279 - 45021con destinatario “Municipio –Biblioteca Comune di Badia Polesine” o ancora alla mail poesia badiapolesine@gmail.com. In questo caso si richiede il formato pdf e il carattere “New Roman” grandezza carattere 12, interlinea 1,5.Nelle prime due formule di consegna, il plico cartaceo dovrà contenere cinque copie anonime dei componimenti da sottoporre alla giuria. Nel caso di consegna alla biblioteca, si consiglia di verificare preventivamente gli orari di apertura. La giuria indicherà tre finalisti per ogni sezione e gli autori e i menzionati di tutte le categorie saranno premiati con targhe al merito. Perle scuole partecipanti ci sarà un omaggio con un attestato di partecipazione. La giuria ha inoltre la facoltà di assegnare un “buono scuola” in denaro ad alcuni tra gli istituti partecipanti. I risultati saranno pubblicati sul sito del Comune, con un avviso in biblioteca e su Facebook. La premiazione è stata già fissata per domenica 6 giugno in abbazia della Vangadizza e la cerimonia si effettuerà in Abbazia della Vangadizza sia in presenza che in forma virtuale. Seguendo la linea adottata per le premiazioni 2020, sulle piattaforme social e sul sito istituzionale del municipio, sarà condiviso un video di presentazione del premio e delle poesie vincitrici. Come lo scorso anno, il video sarà curato dall’associazione culturale Zagreo di Masi e vedrà il coinvolgimento dell’amministrazione comunale, della giuria, dei premiati e dei segnalati.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 18 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it