Condividi la notizia

DISAGI E CODE ALLE POSTE

Bimbatti: Poste Italiane deve riaprire tutti gli sportelli, come avviene in provincia di Padova

L'appello del coordinatore di Forza Italia al Sindaco, al Presidente della Provincia ed anche sua eccellenza il Prefetto per ripristinare tutte le aperture a Rovigo e nei comuni limitrofi per superare le criticità dell'utenza al freddo ed alle intemperie

0
Succede a:
ROVIGO - Andrea Bimbatti, coordinatore provinciale vicario di Rovigo di Forza Italia, ritorna sulla problematica delle chiusure degli uffici postali in provincia di Rovigo. "Avevo sollevato una problematica legata alle file davanti agli uffici postali, in città e non solo e la risposta piccata di Poste italiane mi aveva fatto quasi pensare di aver esagerato - afferma Bimbatti - mentre in realtà nei giorni successivi ho potuto riscontrare una serie di interventi di istituzioni, consiglieri comunali, cittadini che hanno confermato la problematiche delle file al freddo e soprattutto della necessità di aprire tutti gli sportelli periferici, in modo particolare quelli che inspiegabilmente oggi vengono aperti a giorni alterni. Molte delle segnalazioni hanno riguardato in particolar modo la città di Rovigo ma anche alcuni Comuni limitrofi.

In provincia di Padova si è dato corso all’apertura settimana intera in comuni dove già vi erano altri sportelli aperti. La stessa cosa non succede a Rovigo, dove gli sportelli del Sacro Cuore e l’agenzia di Boara Polesine vengono aperti a giorni alterni, nonostante persistano le file negli sportelli della città ed anche in questi sportelli nei giorni di apertura.

Persistono le file al freddo e spesso alle intemperie, e non a caso la popolazione in fila è spesso molto anziana, certamente per il fatto che è meno avvezza all’utilizzo di applicazioni o altri mezzi tecnologici messi a disposizione da Poste Italiane. Intendo inoltre ribadire che nessuno discute della qualità del servizio degli addetti di Poste Italiane ma si vuole sottolineare la situazione organizzativa/gestionale poco funzionale.
Per contribuire all’alleggerimento delle code, e per scongiurare al minimo le possibilità di mettere a rischio la salute dei cittadini che rimangono in piedi al freddo per ore, auspico che il Sindaco, il Presidente della Provincia, ma anche sua eccellenza il Prefetto possano intervenire affinché Poste Italiane ripristini tutte le aperture in città ma anche nei comuni limitrofi che hanno sollevato la medesima criticità".
Articolo di Martedì 19 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it