Condividi la notizia

CALCIO A 5 FEMMINILE

Il Granzette ci prova con la prima in classifica, ma finisce 2 - 1 per le padrone di casa

La formazione rodigina tenta l'impresa o per lo meno il pareggio in casa della prima della classe, ma la sfida finisce con la sconfitta di misura per le ragazze di coach Bassi

0
Succede a:
GRANZETTE (Rovigo) - Undicesima giornata di campionato di calcio a 5 femminile di serie A, il Granzette affronta in trasferta al Pala Badiali le prima della classe: il città di Falconara, gara che si conclude a favore delle padrone di casa per 2-1. Match entusiasmante quello di domenica scorsa che vede duellare le squadre fino al termine del tempo regolare, la vittoria di misura del Falconara permette a questa di mantenere il primato in classifica mentre per le rodigine sancisce una grande prestazione nonostante la sconfitta.

Le due formazioni scendono sul terreno di gioco, il Città di Falconara schiera: Dibiase in porta, Taty, Nona, Pereira e Dal'Maz; il Granzette risponde con: Famà tra i pali, Iturriaga, Sinigaglia, Andreasi e Troiano.

Le nero-arancio partono bene e nei primi minuti di gioco si propongono in avanti prima con Andreasi che prova la conclusione dalla distanza, ma viene deviata in calcio d’angolo poi con Troiano che s’inserisce in area e tenta la finalizzazione ma la difesa delle padrone di casa risponde bene. Il gol che spezza l’equilibrio è quello del Falconara e giunge al 3’ con Taty che da posizione centrale scarica lateralmente su Pereira che a sua volta incrocia il tiro sul secondo palo, palla che finisce alle spalle dell’estremo difensore rodigino: 1-0.

Il Granzette cerca la risposta con Longato e Troiano che, in varie incursioni, tentano di infilare il pallone in rete ma senza successo. Le padrone di casa replicano con una bella triangolazione di prima tra Dal’Maz e Taty ma Famà è bravissima a sventare il pericolo. Poco dopo Longato mette in scena un pericoloso contropiede bloccato dalla difesa avversaria. Le due squadre duellano, anche se il Città di Falconara preme maggiormente in attacco, ma il Granzette è bravo a chiudersi in difesa e con lo zampino di Famà tiene bloccato il parziale.

La rete del raddoppio arriva al 19’, a pochissimi secondi dall’intervallo, con Taty che intercetta la ripartenza avversaria e serve Marta in area che, con un tocco sotto, salta Famà e insacca in rete: 2-0. L’ultima azione regolare è della nero-arancio Iturriaga che dalla distanza cerca la conclusione ma finisce a lato della porta.

La seconda frazione di gioco si apre in maniera decisa, il Città di Falconara è determinato a chiudere la partita e il Granzette è concentrato a non concedere nulla all’avversario. Le due formazioni si alternano con diverse offensive che però non turbano il parziale fino a quando arriva l’espulsione di Pereira per un fallo su Famà in uscita che vale il vantaggio numerico in campo al Granzette. L’occasione gol si crea al 15’ con Longato che è servita da Troiano sul secondo palo e non manca l’obiettivo infilando in rete la prima marcatura nero-arancio: 2-1.

Le venete rinvigorite cercano il gol del pareggio ma le falconaresi arginano le offensive con sicurezza. Famà viene impegnata in varie occasioni prima da Dal’Maz, poi da Taty e anche da Nona ma tiene saldo il
risultato fino al termine. Si conclude così, 2-1, il match tra Città di Falconara e Granzette, che regala tre punti preziosi alla capolista per mantenere il distacco dalla seconda e il punteggio pieno. Di contro buona prestazione delle venete che con un avversario di questo calibro hanno saputo mantenere aperta la competizione per tutto il tempo.

“Contro il Città di Falconara abbiamo fatto una buona gara a livello difensivo - commenta la nero- arancio Jessica Troiano - preparata bene dal Mister, ma purtroppo abbiamo sacrificato la zona offensiva, non riuscendo a fare i gol che invece potremmo, e questo purtroppo ci ha penalizzato a livello di risultato, credo si paghi ancora l’inesperienza in questa categoria. Faccio, però i complimenti a tutte le mie compagne, sono molto felice della loro crescita e dell’impegno messo fino alla fine. Ora dobbiamo dimostrare quanto abbiamo imparato quando conta, nelle prossime partite a noi più vicine”.

“Della gara di oggi porto via l'atteggiamento giusto - commenta coach Chiara Bassi del Granzette - ci siamo aiutate, ci siamo chiamate, abbiamo fatto vedere cosa significa essere il Granzette. Non incontriamo sempre il Città di Falconara e quando dobbiamo giocare contro altre squadre, dobbiamo sicuramente mettere in campo quest’atteggiamento per raccogliere i punti che ci servono, non si può giocare bene solo contro la prima della classe. Oggi siamo andate in campo tutte e chi ci è andato, ha disputato una grande partita contro una squadra di questa caratura, e ne sono molto orgogliosa”.

La prossima gara per il Granzette si disputerà, tra le mura amiche, domenica 31 gennaio alle ore 17.00 contro la seconda in classifica: il Montesilvano, altro match insidioso per le rodigine.

CITTÀ DI FALCONARA - GRANZETTE 2-1 (2-0 p.t.)

CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Nona, Pereira, Dal'Maz, Guti, Marta, Luciani, D'Amaro, Ferrara, Bernotti, Marcelli. All. Neri

GRANZETTE: Famà, Iturriaga, Sinigaglia, Andreasi, Troiano, Costa, Ardondi, Longato, Zanetti, Pereira, Dos Santos, Grandi. All. Bassi

MARCATRICI: p.t. 3'50'' Pereira (F), 19'57'' Marta (F); s.t. 15' Longato (G)

AMMONITE: Nona (F), Troiano (G) ESPULSE: al 14'05'' del s.t. Pereira (F)

ARBITRI: Marco Di Filippo (Teramo), Domenico Donato Marchetti (Lanciano) CRONO: Fabio Massicci (San Benedetto del Tronto)
Articolo di Lunedì 25 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it