Condividi la notizia

GIORNATA DELLA MEMORIA

Una giornata memoria sentita a Porto Tolle. Un riconoscimento importante Graziano Gibin

Nella mattinata del 27 gennaio (Rovigo), l'amministrazione comunale con la rappresentanza delle forze armate, si è riunita in piazza della Memoria e del Ricordo per questo importante avvenimento

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - Nella mattinata, presso i giardini di Largo Europa di Porto Tolle, dove si trova il monumento alla Memoria dell’Olocausto, si è svolta in forma ristretta una celebrazione della Giornata della Memoria. Erano presenti il sindaco Roberto Pizzoli, la vicesindaco Silvana Mantovani, la Polizia Locale, la Polizia di Stato, i Carabinieri, don Matteo Scarpa e rappresentanti dell’ Istituto Comprensivo e della associazioni d’Arma.

Il sindaco Roberto Pizzoli ha ricordato come il 27 gennaio non sia una data in cui si ce lebrano le vittime della Shoah, bensì un giorno in cui si compie: “Un riconoscimento pubblico e collettivo di un fatto particolarmente grave di cui l’Europa è stata capace, e a cui l’Italia ha attivamente collaborato – e ha aggiunto – la  memoria storica della Shoah non riguarda soltanto il popolo ebraico, ma l’intera umanità, perché da questi avvenimenti si possono trarre insegnamenti".  

"Come ricordato dal presidente Mattarella lo scorso 27 gennaio 2020, il virus della discriminazione, dell'odio, della sopraffazione, del razzismo non è confinato in una isolata dimensione storica, ma attiene strettamente ai comportamenti dell'uomo. E debellarlo riguarda il destino stesso del genere”.

Il sindaco e il comandante dei Carabinieri Fratoni hanno aperto il silenzio di commemorazione alle vittime, la Polizia Locale ha deposto un mazzo di fiori bianchi ai piedi del monumento, che Don Matteo ha benedetto.

Al termine della cerimonia il sindaco, la vicesindaco e la Polizia Locale hanno consegnato un attestato di benemerenza a Graziano Gibin, presidente dell'associazione Combattenti e Reduci, ringraziandolo per l’impegno costantemente profuso in occasione delle diverse ricorrenze che coinvolgono le associazioni d’arma:  “Con questo    attestato vogliamo rappresentare la riconoscenza a Graziano da parte dell’amministrazione, della Polizia Locale e di tutti i cittadini di Porto Tolle. Graziano non è solo depositario della memoria della nostra storia, ma punto di riferimento per l’organizzazione di questi momenti d’incontro, necessari al nutrimento di quella memoria, perché essa possa essere trasmessa alle generazioni future”.
Articolo di Mercoledì 27 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it