Condividi la notizia

GIORNATA DELLA MEMORIA ADRIA

Una giornata della memoria piena di ricordi ad Adria. Consegnata la benemerenza ad Arduino Nali

Diversi momenti nella cittadina adriese hanno ricordato la giornata della Memoria mercoledì 27 gennaio nella cittadina adriese (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Una giornata della memoria tutta da ricordare per il comune di Adria, che in primo luogo ha visto il sindaco Omar Barbierato nella mattinata, insieme alle associazioni d'arma e forze dell'ordine, far visita al monumento alle vittime della Shoah, con proprio il primo cittadino che ha specificato: "Un grande saluto alle forze civili, militari e associazioni d'arma presenti oggi a questa cerimonia che deve rispettare le regole anti Covid, oggi mercoledì 27 gennaio ricordiamo la giornata della memoria". 



"Il nazismo e il fascismo con le leggi razziali hanno scentificamente pianificato lo sterminio di un popolo, quello degli ebrei". "Hanno colpito in altrettanto modo homosessuali, zingari e disabili; abbiamo per questo il dovere affinchè questa tragedia non debba mai più accadere". "Ecco perchè siamo chiaamati a far valere i diritti umani e che gli interessi economici non prevalgano mai su di essi".

Proseguendo: "Come servitori dello stato dobbiamo difendere la democrazia ogni giorno". "Mi sento di ringraziare gli studenti che stanno studiando e approfondendo questo periodo storico ed è giusto denunciare coloro che ogni volta cercano di oscurare questo giorno". 

Successivamente, nel pomeriggio, si è svolta una videoconferenza con diversi partecipanti, tra cui i rappresentati d'istituto del liceo Bocchi - Galilei, i rappresentanti della consulta degli studenti, il presidente del consiglio di Adria, il presidente del Csa di Adria, oltre a diverse associazioni d'arma, il maestro Cristiano Roccato e molti altri, hanno trattato il tema della Shoah e visto la consegna della benemerenza "Adria Riconoscente" ad Arduino Nali, adriese sopravvissuto al campo di concentramento. 

Il signor Nali Arduino infatti ha ricevuto dal consigliere comunale Lamberto Cavallari, a nome dell'amministrazione comunale, la benemerenza "Adria riconoscente". Il sindaco Omar Barbierato, in collegamento online, ha dato lettura delle motivazioni, ossia: "Per avere contribuito a trasmettere alla collettività, attraverso una infaticabile e coraggiosa testimonianza, un messaggio a favore della vita e dell'uomo e contro la violenza e ogni forma di odio razziale; per l'impegno assiduo speso per mantenere viva nella collettività, e soprattutto tra i giovani, la "memoria" di quanto accaduto durante la II guerra mondiale, traendo dalla tragica vicenda vissuta all'interno dei campi di concentramento la forza di raccontare per non dimenticare; per aver affermato con il suo esempio e la sua testimonianza i principi di amor di Patria, ponendoli alla base della vita di ogni Popolo e diffondendo la coscienza dei doveri verso la Patria".
Articolo di Mercoledì 27 Gennaio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it