Condividi la notizia

L’INIZIATIVA

Ictus cerebrale, un importante supporto comunicativo

La musicoterapia è una disciplina paramedica che utilizza la musica e gli elementi sonoro musicali, dal 1 febbraio sono ripresi i corsi gratuiti a Villanova del Ghebbo (Rovigo) grazie all’associazione “Alice” Rovigo

0
Succede a:

VILLANOVA DEL GHEBBO (Rovigo) - Lunedì 1 febbraio torna a Villanova del Ghebbo in via Sabbioni 5, alle 14,30 il corso gratuito di musicoterapia dedicato alle persone afasiche proposto dall’associazione “Alice” Rovigo, associazione per la lotta all’ictus cerebrale.

Da un punto di vista terapeutico, la musicoterapia è una disciplina paramedica che utilizza la musica e gli elementi sonoro musicali (il suono, il ritmo, il movimento) in un processo atto a facilitare e favorire la comunicazione, la relazione, l’apprendimento, la motricità, l’espressione, l’organizzazione e altri rilevanti obiettivi terapeutici al fine di soddisfare le necessità fisiche, emozionali, mentali, sociali e cognitive della persona. L'afasia causata dall’ictus è un disturbo del linguaggio molto variegato dovuto ad un danno alla metà sinistra del cervello. Il tipo e la severità dell’afasia dipendono dalla zona colpita, la conseguenza è che esistono diverse manifestazioni dell'afasia. Alcune persone riescono a dire solo alcune parole, altre parlano molto, ma spesso commettono degli errori o inventano addirittura delle parole, altre ancora parlano in modo tutto sommato fluente ma si bloccano per cercare le parole, come se le avessero sulla punta della lingua ma non riuscissero a trovarle.

Le conseguenze dell'afasia sono spesso molto difficili da gestire sia per la persona coinvolta che non riesce più a comprendere quello che le dicono o non riesce più a dire quello che pensa, sia per i familiari che si trovano in difficoltà nel cercare di capire cosa la persona afasica voglia dire.

“Alice Rovigo” vuole offrire alle persone afasiche e alle loro famiglie un supporto comunicativo infatti l’utilizzazione degli elementi sonoro-musicali nella riabilitazione di queste persone serve come mezzo di comunicazione alternativo e diventa un modo per potenziare il linguaggio intenzionale, per migliorare indirettamente la lingua parlata, per sperimentare relazioni affettive con gli altri, per contenere l'ansia, l'irritabilità e per scaricare le tensioni emotive.  Durante il percorso musicoterapico il paziente è stimolato a comunicare nel modo che gli è più idoneo. Le sue produzioni sono accolte dal musicoterapeuta e investite di significato per questo il soggetto afasico si sente accettato come persona. Il corso sarà tenuto dalla musicista Massarenti Marinella  proveniente dalla Società Cooperativa Sociale “Alea”. Le lezioni saranno individuali.

Un ringraziamento speciale va a tutti gli sponsor della "Fiera Patronale di San Michele Arcangelo"  di Villanova del Ghebbo  tenutasi a settembre 2020  che hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione contro l'ictus cerebrale e a Banca Annia

Articolo di Lunedì 1 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it