Condividi la notizia

VOLLEY PORTO VIRO

Il Delta Volley torna a giocare in casa contro il Trento

La formazione nerofucsia, dopo tre partite in trasferta in questo 2021, ritorna al palazzetto dello sport di Porto Viro (Rovigo) per cercare, ancora una volta la vittoria e di mantenere la vetta della classifica

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - Tre partite in sette giorni. Un vero tour de force per la Delta Group Rico Carni, che tra campionato e Coppa Italia, è attesa da una settimana di fuoco. Il primo impegno dei nerofucsia sarà quello di domenica 7 febbraio (ore 18, diretta streaming gratuita su legavolley.tv), in casa contro UniTrento, match valevole per la quarta giornata di ritorno di Serie A3 Credem Banca.

Sulla carta proprio la sfida con gli universitari trentini è quella più agevole del trittico. Non solo perché, dopo più di un mese, gli uomini di Massimo Zambonin torneranno finalmente a calcare il taraflex amico, ma anche per il valore assoluto dell’avversario. È un gruppo certamente ricco di talento quello guidato da coach Francesco Conci, tuttavia, ad oggi, non può reggere il confronto con Taranto, seconda forza della A2 e prossima avversaria di Porto Viro in coppa, e Prata, che la Delta Group Rico Carni affronterà in trasferta sabato 13 febbraio.

Nemmeno la statistica, peraltro, sorride a Trento che nei tre confronti precedenti con Porto Viro non ha ottenuto punti né vinto alcun set. Ma c’è comunque un dato che dovrebbe bastare a placare i facili entusiasmi: gli universitari hanno fatto gli unici punti in trasferta di questa stagione sul campo, udite udite, dell’attuale capolista del girone bianco, Motta, battuta addirittura 1-3.

Niente rilassatezze inopportune, dunque. L’opposto della Delta Group Rico Carni Matteo Bellia ribadisce il concetto nella conferenza stampa prepartita organizzata presso l’azienda Agrifree di Porto Viro: “Dobbiamo stare attenti, Trento è una squadra molto giovane e quindi molto imprevedibile – afferma l’atleta classe 2000 – Sono contento di poter incontrare dal vivo i miei ex compagni Pol e Cavasin, negli ultimi mesi purtroppo ci siamo potuti vedere solo in videochiamata. Abbiamo giocato insieme a Treviso per tantissimi anni e ne è nata una bella amicizia. Cosa mi hanno detto della sfida di domenica? Che anche loro la sentono molto e non molleranno di un centimetro ovviamente”.

Anche la Delta Group Rico Carni, però, arriverà con il morale alto dopo il successo della scorsa settimana: “La gara di Brugherio ci è servita per ritrovare la fiducia che avevamo prima delle sconfitte con Fano e Motta – prosegue Bellia –. Quest’anno, però, con la situazione legata al Covid è normale avere degli intoppi durante la stagione, l’importante è che adesso abbiamo riacquistato consapevolezza dei nostri mezzi. Per essere al top ci manca recuperare due giocatori importanti come Bargi e Dordei, anche a livello fisico dobbiamo ancora migliorare un po’, ma stiamo lavorando per ritornare in forma e ritrovare il ritmo gara”.

Il tempo è tiranno in questo periodo, domenica ci sarà la sfida con Trento, tre giorni dopo il match di Coppa Italia, un appuntamento, quest’ultimo, che Bellia attende con impazienza: “Per me è una grande emozione e anche una sfida molto motivante, in un anno sono passato dalla Serie B a giocare i quarti di Coppa Italia contro una delle migliori squadre di A2 – racconta l’opposto della Delta Group Rico Carni –. Affrontare una formazione di categoria superiore sicuramente ci toglierà delle energie fisiche, ma a livello mentale non penso possa distrarci: siamo sempre concentrati sull’obiettivo finale della stagione. Andremo a Taranto sapendo che non abbiamo nulla da perdere, cercheremo di divertirci e di dare il massimo”.   
 
Articolo di Venerdì 5 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it