Condividi la notizia

I VENERDI’ DEL TERZO SETTORE 

Venerdì 12 febbraio l’appuntamento conclusivo

Ad accompagnare il professor Stefano Zamagni nell’ultimo Venerdì del Terzo settore sarà il presidente del Csv Padova Rovigo Emanuele Alecci, mentre l’introduzione è affidata alla professoressa Adriana Topo 

0
Succede a:

PADOVA – Si conclude venerdì 12 febbraio la rassegna di seminari professionali i venerdì del terzo settore, il percorso di alta formazione giuridico-economica sugli aspetti della Riforma del Terzo settore, pensato e organizzato dal Dipartimento di Diritto privato e Critica del diritto dell’Università degli Studi di Padova, assieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

L’appuntamento finale vedrà un ospite d’eccezione, il professor Stefano Zamagni, economista, ex presidente dell’Agenzia per il Terzo Settore, personalità di spicco e punto di riferimento per tutti i professionisti del settore. A lui è affidato l’intervento conclusivo dell’intero ciclo di conferenze, intitolato “Principio dello scambio di equivalenti e principio di reciprocità”. Venerdì 12 febbraio l’incontro è online a partire dalle 17.30. La partecipazione è gratuita, previa iscrizione obbligatoria attraverso il sito www.venerditerzosettore.org.  

Ad accompagnare Zamagni nell’ultimo Venerdì del Terzo settore sarà il presidente del Csv Padova Rovigo Emanuele Alecci, mentre l’introduzione è affidata alla professoressa Adriana Topo, Ordinaria di Diritto del lavoro dell’Università di Padova, ideatrice dell’iniziativa e presidente del Comitato ordinatore del Corso di laurea per Giurista del Terzo settore di prossima attivazione nell’Ateneo patavino.

L’iniziativa I Venerdì del Terzo settore, che ha preso avvio nel gennaio del 2020 nell’ambito delle celebrazioni per Padova Capitale Europea del Volontariato e del Terzo settore, ha registrato numeri importanti: quasi 2.100 spettatori, tra eventi in presenza e web, circa 40 relatori ospiti tra professori universitari, avvocati, commercialisti, esperti del settore e più di 3.900 visualizzazioni dei video delle conferenze attraverso il canale Youtube di Fondazione Cariparo. 

“Nonostante lo scorso anno siamo stati tutti sorpresi dalla pandemia da Covid-19 – commenta la professoressa Adriana Topo -, siamo riusciti a portare a termine, grazie al mix di incontri in presenza e online, un progetto in cui credevamo molto e al quale Cariparo ha fornito il suo generoso supporto. Il successo registrato conferma il grande interesse che il Terzo settore suscita nel pubblico, in ragione della sua crescente rilevanza per la nostra società e in considerazione del complesso regime normativo che lo riguarda”. “Non solo – aggiunge Adriana Topo -. L’iniziativa con Cariparo ci ha dato la giusta spinta e l’ispirazione per progettare, con il fondamentale contributo degli stakeholder, l’ordinamento di un nuovo Corso di laurea che l’Università di Padova offrirà a partire dal prossimo Anno accademico 2021-22: il Corso di laurea per Giurista del Terzo settore. Sarà un corso “agile”, cioè facilmente fruibile anche da chi lavora od opera come volontario, perché erogato in presenza e in streaming, e fortemente “professionalizzante” in quanto incentrato su laboratori e su stage presso gli enti”.

I Venerdì del Terzo settore, rivolti al pubblico di volontari e operatori, ma anche ai loro consulenti, fra i quali notai, avvocati, commercialisti, ha cercato di essere una “bussola” sul piano delle regole, offrendo la descrizione e il commento alle norme, e la rappresentazione di casi concreti, alla luce della riforma del Terzo settore adottata a seguito della Legge di delega n. 106 del 2016. La legge ha stabilito i principi di fondo della materia, lasciando, però, a decreti attuativi la definizione dei dettagli per l’attuazione dei principi. Dopo cinque anni, il processo regolativo non si è ancora concluso.

Articolo di Martedì 9 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it