Condividi la notizia

POLITICA

Fiducia tradita a Fiesso Umbertiano, la sindaca Sonia Bianchini si dimette

Il Comune altopolesano verso il voto di maggio. Già trascorsi 20 mesi dalla fine del secondo mandato di Luigia Modonesi che potrà ricandidarsi alla carica di primo cittadino

0
Succede a:
FIESSO UMBERTIANO (Rovigo) - Una fugace visita a Rovigo in mattinata per Sonia Bianchini, per informare di persona il prefetto Maddalena De Luca, spiegare le motivazioni della propria scelta, quindi la consegna, sempre in mattinata, al segretario comunale ed al protocollo del comune di Fiesso Umbertiano delle proprie dimissioni dalla carica di sindaco.

Nessun giro di parole per la prima cittadina, che rimane per ulteriori 20 giorni dimissionaria, ma nell'esercizio delle proprie funzioni, nella speranza di un ripensamento: lamenta l'impossibilità di proseguire oltre.

"E' venuta meno la fiducia nella mia maggioranza, e la cosa è insanabile ed irrecuperabile" ha affermato Bianchini. "Dopo 12 anni di servizio per la mia comunità mi faccio da parte, dedicandomi alla mia famiglia. Il comune ritornerà al voto, ma se pensano di poter "vincere facile" con un candidato diverso, secondo me si sbagliano".

Bianchini  è rammaricata per quanto successo e racconta come si siano inaspriti i rapporti con giunta e maggioranza negli ultimi periodi fino alla lettera (LEGGI ARTICOLO) che ha vissuto come una plateale sfiducia nei suoi confronti.
Sonia Bianchini, area Lega, è stata anche tesserata al partito, ha 12 anni di esperienza amministrativa a Fiesso Umbertiano. Nel primo mandato del sindaco Luigia Modonesi è stata l'assessore al sociale, eletta e riconfermata al sociale nel secondo mandato durante il quale ha ricoperto anche la carica di vicesindaco. Impossibilitata dalla norma elettorale a proseguire oltre, Modonesi ha lasciato il posto a Bianchini, eletta a sindaco il 27 maggio del 2019, ed è entrata in giunta come assessore ai servizi sociali.

Oggi, con le dimissioni di Sonia Bianchini, che diventeranno efficaci tra 20 giorni, ed il successivo commissariamento prefettizio, si interrompe la la sequenzialità dei mandati elettivi consecutivi per l'ex sindaco Modonesi che, se vorrà, potrà ricandidarsi per la terza volta.
Articolo di Giovedì 11 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it