Condividi la notizia

COMUNE

Approvato all’unanimità il recesso da AS2

Badia Polesine (Rovigo) si sfila, non condividendo le decisioni approvate dall’assemblea di As2 di acquisire il ramo d’azienda di Consvipo

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Era annunciato e così è stato.  Il consiglio comunale, nella seduta di mercoledì 17 febbraio scorso, ha approvato all’unanimità il recesso dalla società AS2 srl, di cui il Comune di Badia dal 2014 deteneva due quote, pari allo 0,17% del capitale sociale. Di conseguenza non sarà più versato il contributo annuale di 400 euro all’Azienda Servizi Strumentali di via della Resistenza.

Come ha spiegato l’assessore Stefano Baldo, As2 ha di recente deciso di acquisire il ramo d’azienda di Consvipo in liquidazione relativo alle politiche comunitarie e partenariati, politiche di sviluppo del territorio e l’intero settore dei servizi ai Comuni ed alle imprese, comprendendo anche il trasferimento di tre dipendenti ma Badia aveva già deciso di uscire dal Consorzio per lo Sviluppo del Polesine, successivamente sciolto e posto in liquidazione.

L’assemblea dei soci di As2, lo scorso21 gennaio, ha approvato il nuovo piano industriale conseguente all’acquisizione del nuovo ramo d’azienda, decidendo che gli enti soci avrebbero dovuto versare una quota di 0,50 euro per abitante per il servizio di gestione dei bandi di finanziamento, ma lo schema di convenzione non è mai stato trasmesso né pubblicato da As2 e la proposta di convenzione non è stata oggetto di adeguata illustrazione.

Con questo il criterio di calcolo della quota basato sulla popolazione residente Badia sarebbe passata da 400 euro a circa 5mila annui di solo contributo sociale, per cui l’amministrazione Rossi non ha ritenuto di aderire, anche perché l’utile di azienda che nel 2019 è stato pari a circa 200mila euro col  dividendo del 40% ripartito tra i soci in base alle quote di appartenenza, avrebbe restituito a Badia  ‘ben’ 160 euro. “Non condividiamo le decisioni approvate dall’assemblea di As2 di acquisire il ramo d’azienda di Consvipo, sia dal punto di vista del merito che di metodo e ci sono tutti i presupposti per recedere” ha concluso l’assessore al bilancio.

Dal 2021, infine, As2 non svolge più per conto del Comune di Badia il servizio di bollettazione della Tari, in quanto viene svolto internamente.

L’assemblea comunale ha approvato all’unanimità.

UMB

Articolo di Sabato 20 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it