Condividi la notizia

LUTTO ADRIA

Lacrime ad Adria per la morte di Enrico Molteni

Si è spento nella notte a 44 anni l'apprezzato ristoratore di Adria dell'omonimo ristorante che gestiva insieme alla sorella Stefania. Era il marito di Roberta Paesante, figura storica per l'impegno nell'associazionismo adriese e della provincia di Rovigo

0
Succede a:
Enrico Molteni con l'amata moglie Roberta
ADRIA (Rovigo) - Enrico Molteni ha combattuto fino alla fine come un guerriero, purtroppo si è spento troppo giovane, all'età di 44 anni, nella propria abitazione ad Adria, lasciando un vuoto incolmabile tra familiari ed amici nella cittadina etrusca.

Ristoratore di terza generazione della storica locanda aperta nel 1921 in via Ruzzina, magnifico esempio di ristorazione della provincia di Rovigo, con un giardino lungo il Canalbianco aperto d'estate, o al fianco del camino d'inverno, insieme alla sorella Stefania tramandava orgogliosamente, e con successo, la tradizione dei nonni che dalla Brianza aprirono ad Adria le “Barche Rotte”, in quanto sulla stessa riva esisteva uno squero per le barche.

Enrico era stato sottoposto di recente ad un intervento chirurgico, che sembrava poter essere stato risolutivo, invece, l'aggravamento della situazione pregressa lo ha portato al drammatico epilogo. La notizia della prematura morte di Enrico Molteni ha sconvolto conoscenti ed amici in quanto nulla faceva presagire la gravità della sua situazione.

Enrico era sposato con l'avvocato Roberta Paesante, personalità molto nota ed amata ad Adria per il suo impegno nel mondo dell’associazionismo, fino a fine 2018 è stata presidente della Fidas polesana per quasi un decennio.
Siamo tutti sconvolti – ha affermato Lamberto Cavallari che ha ricevuto la drammatica notizia nella notte - Un fraterno abbraccio a Roberta e sentite condoglianze a tutti i familiari e ai suoi cari. Resta in noi il ricordo di Enrico, una persona gentile, amante della vita e legatissimo alla famiglia ed al suo lavoro”.
Articolo di Lunedì 22 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it