Condividi la notizia

POLIZIA DI STATO

Ubriaco con una sega nel camion, minaccia anche anche gli agenti, denunciato dalla Polizia

Alle 2 di sabato 20 febbraio sorpreso in stato di ebbrezza davanti al distributore automatico di sigarette. Portato in Commissariato ad Adria (Rovigo) offende e minaccia gli agenti

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - Alle 2 di notte di sabato 20 febbraio, durante un controllo, gli agenti del Commissariato di Polizia di Adria, hanno trovato un cittadino di origine marocchina, davanti al distributore automatico di sigarette. Visibilmente in stato di ebbrezza, aveva anche lasciato il camion in moto. Sprovvisto di documenti di identità, la Polizia ha deciso di perquisire l’autocarro, sotto il sedile del guidatore, gli agenti hanno trovato una rudimentale sega, di 48 centimetri, con una lama 30, che lo stesso ammetteva di portare con sé per difesa personale in caso di aggressioni. 

Ovviamente la sega è stata sequestrata, ma da un controllo nella banca dati interforze, l’uomo è risultato avere numerosi precedenti a suo carico e due rintracci per notifiche giudiziarie, tra cui una che ne disponeva il ritiro della patente di guida per 60 giorni per uso personale di sostanze stupefacenti.

Anche se risultato palesemente in stato di ebbrezza, non è stato possibile elevare contestazione prevista dal codice della strada poiché non sorpreso alla guida al momento del controllo. Accompagnato presso la propria abitazione, vicino al distributore di sigarette, per prelevare i propri documenti, è stato portato in Commissariato. All’interno degli uffici la reazione non è stata delle migliori, infastidito dall’operato degli agenti, li ha offesi e minacciati di ritorsioni. 

A quel punto la Polizia lo ha denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovigo per porto di armi od oggetti atti ad offendere, oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale, e sanzionato amministrativamente per ubriachezza.

 

Articolo di Lunedì 22 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it