Condividi la notizia

OMICIDIO 

Il figlio ha ucciso il padre a martellate, dramma a Porto Viro

Furiosa lite a Porto Viro (Rovigo), il figlio 30enne ha ucciso a martellate il padre. Giovanni Finotello è morto in Ospedale poco dopo, vani i soccorsi. Sul posto i Carabinieri

0
Succede a:

PORTO VIRO (Rovigo) - Drammatico lunedì 22 febbraio a Porto Viro. Gabriele Finotello, 30 anni, ha ucciso il padre a martellate. E’ successo intorno alle 14 e 30 in via Siviero, al civico 50, a Contarina, sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione di Porto Viro e della compagnia di Adria.

Da una prima ricostruzione il ragazzo, al culmine di una furiosa lite, ha colpito alla testa e al tronco il padre 56enne, ferendolo mortalmente. Giovanni Finotello è spirato in Ospedale a Porto Viro, vani i soccorsi.
Indagini a tutto campo dei militari dell'Arma per capire cosa abbia scatenato una simile reazione. 

Gabriele Finotello, assistente sanitario di professione (Oss) presso gli Istituti Polesani di Ficarolo, è l'unico sospettato della tragedia che ha sconvolto tutta Porto Viro. Dopo diverse ore di interrogatorio, è stato arrestato dai Carabinieri e condotto in Carcere a Rovigo, deve rispondere di omicidio volontario. Sarebbe stato lo stesso ragazzo a chiamare i soccorsi dopo aver colpito il padre. Giovanni Finotello, la vittima, aveva un secondo figlio, ed era separato dalla moglie.

Articolo di Lunedì 22 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it