Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Veneto confermato in zona gialla

L’andamento del contagio in Veneto si mantiene stabile, confermata la zona gialla, ma Luca Zaia invita alla prudenza: “Non è un segnale che ci dice che è finita, ma che ci invita a tenere la guardia alta”

0
Succede a:

ROVIGO - Nelle ultime 24 ore sono stati 1.174 i tamponi positivi al SarsCov-2 e 23 i decessi in Veneto, continua la discesa del numero dei ricoverati in area medica, sono 1.197, 134 in terapia intensiva.

In alcune zone d’Italia la variante inglese invece si sta facendo strada, sono 20.499 i test positivi al coronavirus registrati, le vittime sono invece 253, in calo rispetto alle 308 di giovedì. Il tasso di positività sale al 6,3%, a Rovigo è poco sopra al 3% (LEGGI ARTICOLO). 2.194 i pazienti ricoverati in terapia intensiva in Italia, + 188 in un giorno. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.292 persone ricoverate.

Numeri che confermano il Veneto in zona gialla, bar e ristoranti regolarmente aperti, anche se con limitazioni che ormai conosciamo,  con la chiusura al pubblico alle 18, mentre i ristoranti per cena possono lavorare solo con l’asporto.

"Prendiamo atto della conferma del Veneto in area gialla - le parole di Luca Zaia - ma non si tratta di un gioco a premi, e dobbiamo farlo con senso di responsabilità. Non è un segnale che ci dice che è finita, ma che ci invita a tenere la guardia alta. Per rendersene conto, basta guardare la cartina dell'Italia, dove sempre più Regioni si stanno colorando di arancione. Attorno a noi il virus sta crescendo. In Veneto registriamo un calo dei ricoveri da 55 giorni consecutivi e abbiamo potuto liberare 2.100 letti dei 3.400 che siamo arrivati ad avere occupati. Abbiamo anche decollassato le terapie intensive. E' però anche vero che ci si attende una terza fase, nella speranza che ciò non accada o lo faccia in entità limitata. Bisogna quindi tenere la guardia alta e rispettare tutte le regole di comportamento e igiene, avendo coscienza che ne usciremo, ma anche che un ruolo fondamentale lo avrà la partita dei vaccini".

Articolo di Venerdì 26 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it