Condividi la notizia

RICORRENZA ADRIA

70 anni dalla morte di Marino Marin. Adria promuove una borsa di studio

L'amministrazione comunale in concomitanza con la biblioteca comunale di Adria (Rovigo) hanno promosso questo concorso per tutti gli studenti della cittadina

0
Succede a:
ADRIA (Rrovigo) - 1 marzo 1951-2021. Nella ricorrenza del 70° anniversario della morte di Marino Marin, l’amministrazione comunale in sinergia con la biblioteca di piazza Bocchi ricordano il poeta nato a Corcrevà, coinvolgendo gli studenti in un concorso per Borse di studio che scadrà il prossimo 20 aprile.

“Una proposta culturale che vuole essere uno stimolo per le giovani generazioni per arricchire il loro percorso di studi e un’occasione per far conoscere, apprezzare e approfondire le radici di un letterato illustre che ha scritto alcune pagine di storia adriese“. Commenta il sindaco Omar Babierato

L’iniziativa, un tassello di cultura inserito nell’ampia programmazione di “Adria città che legge”, qualifica ottenuta dal Cepell, istituto autonomo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MIBACT), si proietta al futuro rendendo i giovani, adulti di domani,  dei cittadini consapevoli delle proprie radici e attori partecipativi per  far diventare “Adria città della lettura”

Un obiettivo che l’amministrazione civica vuole perseguire valorizzando la figura del Marino Marin, a cui la città  etrusca, ha dedicato ( per fare alcuni esempi), una via, una scuola e   un busto
esposto nella piazzetta lungo il Corso.


“Un poeta radicato nella nostra terra, che tanto amava e che descriveva nelle sue poesie in modo realistico. Il suo mondo erano gli ambienti naturali, il susseguirsi delle stagioni, i lavori dei campi. Marino Marin ha espresso, però, anche le angosce e il dolore che le vicende della sua vita gli avevano riservato. Ma i suoi versi non cedono mai allo sconforto e alla disperazione, perché, pure nelle situazioni più difficili, fa appello a una fede forte e consolatrice”-spiega  il referente della biblioteca, il professor Antonio Giolo

Un’ artista che ha cantato, oltre al dolore e alla fede, la natura, la campagna e la sua Corcrevà, realizzando diverse raccolte poetiche, dal 1892 fino in tarda età. A 75 anni scrisse infatti   “Alle soglie dell’infinito” e a 88 pubblica “Vecchie campane” con cui vinse il Premio Gastaldi.

Per una biografia completa del poeta si può consultare la sezione del sito del Comune “Visit Adria” con l’approfondimento sui “Personaggi illustri”: https://www.comune.adria.ro.it/visitadria/personaggi-illustri/marino-marin/ Per informazioni sul Bando si può consultare il sito del Comune, nella sezione “Adria città che legge” (https://www.comune.adria.ro.it/adria-citta-che-legge/borsa-di-studio-groto-marin-2-edizione/).
Articolo di Domenica 28 Febbraio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it