Condividi la notizia

COMUNE

Una proposta intelligente per lo sviluppo del turismo nel post pandemia 

Il consigliere della Lega, Lorenzo Rizzato, suggerisce di allineare gli orari di apertura del Tempio de La Rotonda a quelli di Palazzo Roverella, il vicesindaco di Rovigo, Roberto Tovo condivide l’osservazione, ma si farà dopo il Covid 

0
Succede a:

ROVIGO - La possibilità di visitare la Rotonda è stata oggetto di una interrogazione, nel consiglio comunale di venerdì, da parte del consigliere Lorenzo Rizzato rivolta al vicesindaco Tovo.  Il consigliere ha chiesto: “Delucidazioni sul servizio di guardiania gestito dal Sindacato del Tempio: deve essere potenziato con ovviamente un corrispettivo finanziamento da parte del Comune che è il proprietario della struttura. Infine voglio lanciare una proposta rivolta soprattutto al periodo post Covid: è necessario allineare gli orari di apertura a quelli di Palazzo Roverella. 

Questo perché Palazzo Roverella funge da attrazione per un gran numero di turisti e penso sia fondamentale, se vogliamo sviluppare il settore turistico e relativo indotto, dare la possibilità ai turisti di poter visitare la Rotonda, il più grande gioiello artistico e storico della nostra città, prima o dopo la visita delle mostre al Roverella. Tutto questo ha due fini: mostrare ai visitatori le grandi bellezze artistiche e storiche di Rovigo, oltre alle mostre che comunque sono di grande livello e qualità, ma anche tenere il più possibile i turisti in città. Far sì che i turisti rimangano più tempo a Rovigo, significa aumentare la possibilità che possano acquistare beni o servizi nelle attività cittadine e quindi alimentare il nostro tessuto economico-commerciali. Se qualcuno pensa che stia parlando di aria fritta basterebbe guardare i numeri (cito un esempio ma ne potrei fare molti altri): la mostra “Giapponismo” ha portato a Rovigo 51mila visitatori, un numero enorme che ci deve far comprendere come Rovigo abbia enormi potenzialità turistiche ma la classe politica ci deve credere ed investire in questo.” 

Il vicesindaco nonché assessore alla Cultura Roberto Tovo ha risposto: “Condivido l’osservazione sul coordinamento degli orari proposto da Rizzato ma ci tengo a precisare che, come ha ricordato anche il consigliere, oggi questo non sia possibile dato che il tempio della Rotonda risponde alla normativa Covid sui luoghi di culto. In futuro, superata la pandemia, cercheremo di realizzare questa proposta”

Articolo di Martedì 2 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it