Condividi la notizia

SICUREZZA IDRAULICA 

Interventi in corso per 10 milioni di euro, ricognizione nei cantieri

Lavori indispensabili per la sicurezza idraulica del territorio, ispezione nei cantieri della provincia di Rovigo del Consorzio di Bonifica Adige Po e Anbi Veneto per verificare direttamente nei cantieri lo stato dell’avanzamento delle opere

0
Succede a:

ROVIGO - Il Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Bonifica Adige Po ha puntato molto all’incremento della produttività ed in particolar modo alla progettualità esecutiva per realizzare interventi indispensabili per la sicurezza idraulica del territorio.

Il lavoro di progettazione esecutiva ha permesso di poter accedere ad importanti finanziamenti statali e regionali alcuni dei quali sono attualmente in corso. Proprio per rendersi conto dello stato dell’avanzamento di tali importati lavori il presidente Branco ha voluto effettuare un sopralluogo su alcuni cantieri accompagnato dal Consiglio di Amministrazione del Consorzio composto dal vicepresidente Lauro Ballani, dai Consiglieri Marco Bari e Massimo Patergnani.

Il presidente ha invitato al sopralluogo anche il presidente ed il Direttore di Anbi Veneto, Francesco Cazzaro e Andrea Crestani, il presidente ed il vice presidente del Consorzio di Bonifica Delta del Po, Adriano Tugnolo e Giorgio Uccellatori ed il direttore del Consorzio Giancarlo Mantovani.

Per motivi logistici il sopralluogo ha interessato solo una parte del territorio, in particolare la parte sud orientale, rimandando ad altra data la visita di molti altri cantieri in corso.

Nello specifico, con la guida del Direttore Tecnico del Consorzio ingegner Giovanni Veronese e del personale tecnico interessato sono stati visitati gli impianti idrovori di Valli Adria e Dossi Vallieri dove sono in corso interventi di potenziamento e messa in sicurezza delle chiaviche di scarico. Si è proceduto a visitare i cantieri lungo i Canali Manin e Buniolo per i quali è stato realizzato il risezionamento con escavo di decine di migliaia di metri cubi di terreno, la ripresa delle frane e la messa in sicurezza delle opere elettromeccaniche.

Si è poi proceduto alla visita del cantiere del Canale Valdentro esterno dove si sta procedendo alla messa in sicurezza e rinforzo delle arginature al fine di ridurre al minimo il pericolo di cedimento dell’argine per filtrazioni e cedimenti causati da tane.

Per far fronte ai cambiamenti climatici in corso è stato necessario ricalcolare e riprogettare la rete idraulica del Bacino Ponte Foscari dove sono in corso lavori di ricostruzione di manufatti, realizzazione di un nuovo impianto idrovoro, il risezionamento di canali esistenti e lo scavo di nuovi canali, la ripresa di franamenti e la difesa delle sponde.

Il sopralluogo si è concluso in corrispondenza della Botte Paleocapa nei Comuni di Bosaro e Polesella dove sono in corso importanti opere per la messa in sicurezza del territorio e manutenzione straordinaria della rete idraulica con la realizzazione di un ponte, una nuova chiavica a tre luci, un by-pass in corrispondenza della storica Botte Paleocapa e lo scavo del bacino di arrivo all’idrovora Bresparola della portata di 45 mc/secondo.

Complessivamente l’importo degli interventi in corso oggetto della visita superano i 10 milioni di euro finanziati per il tramite della Regione del Veneto. Il presidente Branco ha espresso soddisfazione per la competenza dimostrata dagli uffici nella gestione della progettazione e delle incombenze burocratiche che hanno consentito in tempi brevissimi di accantierare interventi indispensabili per la sicurezza idraulica e la prevenzione del dissesto idrogeologico del territorio polesano gestito dal Consorzio di Bonifica Adige Po.

Il presidente di Anbi Veneto, al termine della giornata, si è congratulato con il Cda del Consorzio per la dimostrazione di efficienza dimostrata nella visita alle opere consorziali.

Articolo di Mercoledì 3 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it