Condividi la notizia

POLIZIA DI STATO

Espulso torna per il processo, terminate le udienze rimane in Italia, arrestato

Era stato assolto per il maxi sequestro di droga, ma una volta terminate le udienze, era rimasto a Rovigo violando il decreto d’espulsione. Arrestato nuovamente dalla Squadra Mobile e denunciato  

0
Succede a:

ROVIGO - Quando la Squadra Mobile della Questura di Rovigo era andato nel suo appartamento di Boara per eseguire un ordine di carcerazione, la Polizia ha trovato un vero e proprio laboratorio della droga. Furono sequestrati 7 chili di marijuana e 84 chili di una sostanza, probabilmente utilizzata per il taglio di altre droghe sintetiche. (LEGGI ARTICOLO) 

Ervis Bekshiu, 37 enne albanese, per il ritrovamento droga è stato assolto, ma aveva chiesto di convertire la pena per rapina con l’espulsione (il reato risale al 2012). La Legge lo prevede. Una volta tornato in Albania, chiede di poter tornare a Rovigo per il processo relativo alla droga sequestrata, quello per cui viene assolto. Una volta terminata l’udienza, avrebbe dovuto ritornare in Albania, ma non lo ha fatto.

La squadra catturandi della Questura di Rovigo lo ha nuovamente arrestato, deve scontare il residuo pena (circa 1 anno), inizialmente convertito con l’espulsione, ed è stato anche denunciato per per avere violato l'obbligo di tornare in Patria quando il processo si è concluso.

 

Articolo di Venerdì 5 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it