Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Da lunedì bar e ristoranti chiusi, possono lavorare solo con l’asporto

Per le scuole Luca Zaia deciderà martedì, intanto è confermato il passaggio in zona arancione per tutto il Veneto, divieto di uscire dal proprio Comune se non per lavoro, salute, studio e necessità

0
Succede a:

MARGHERA (Venezia) - Era nell’aria, Luca Zaia lo ha confermato, il Veneto da lunedì 8 marzo ritorna in zona arancione, con tutte le limitazioni del caso.

In zona Arancione bar e ristoranti restano chiusi al pubblico, possono lavorare solo con l’asporto rispettivamente fino alle 18 e alle 22. E’ vietato spostarsi dal Comune salvo per motivi di lavoro, necessità, salute e didattica in presenza.

Negozi e attività commerciali aperti, chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, mentre restano aperti parrucchieri, estetisti e barbieri. Chiusi musei e mostre, solo su prenotazione il servizio biblioteche. Le visite ad amici e parenti è consentita solo per due persone tra le 5 e le 22 (poi scatta il coprifuoco che vale per tutte le zone) una sola volta al giorno (con minori, disabili o persone non autosufficienti conviventi). Per i comuni sotto i 5 mila abitanti ci si può spostare per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, senza arrivare nei capoluoghi di provincia. Scuole aperte, le superiori invece passano in presenza da 50% al 75%.

1.505 nuovi positivi in Veneto nelle ultime ore, incidenza al 3,4% sui test effettuati. Sono ben 27 mila le persone attualmente positive, 1.359 i ricoverati, di cui 153 in terapia intensiva, 25 i decessi. Di fatto la tregua è finita, il Veneto potrebbe anche passare in zona rossa tra due settimane se l’Rt continua a salire, intanto Luca Zaia ha annunciato che tra lunedì e martedì prenderà delle decisioni sulla scuola. La nuova variante inglese è più contagiosa, arriva anche al 100%.

Articolo di Venerdì 5 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it