Condividi la notizia

RUGBY 

La Lazio esce dal campo a testa alta, i Bersaglieri fanno il compitino 

Una FemiCz Rovigo distratta vince con il bonus contro l’ultima in classifica, concedendo ben tre mete agli avversari. Uomo partita Vian, ma la Lazio avrebbe meritato il premio squadra per attitudine e spirito di sacrificio

0
Succede a:

ROVIGO - Come fosse un allenamento, ma non lo era. Basta ed avanza per descrivere la prestazione della FemiCz Rovigo di sabato 6 marzo. Tra palloni persi, placcaggi sbagliati e mancanza di attitudine, la Lazio, ultima in classifica, gioca con il cuore rimanendo in partita per un’ora. Diciamolo subito, la squadra di coach Pratichetti al Battaglini ha fatto un figurone, pur perdendo 40-17, e le parole di coach Casellato sono l’esatta fotografia della partita (LEGGI ARTICOLO).

Un atteggiamento sbagliato. Il rugby, ma la regola vale per qualsiasi sport, non fa sconti, non basta essere più bravi. Lo hanno dimostrato Marcello De Gaspari e compagni, con il sacrificio e la voglia si può uscire dal campo a testa alta, e i 5 punti, e la vittoria conquistata dalla FemiCz erano fuori discussione prima di cominciare.

Una partita in cui ci sono ben poche cose da salvare, una bella meta di Andrea Bacchetti con un coast to coast, la marcatura di Cioffi nella ripresa propiziata da Diego Antl subentrato nella ripresa, e quella di Vian uomo partita. Se giocherà così la FemiCz farà fatica con le migliori. Il Petrarca Padova si è dimostrata squadra più solida, si è imposta a Roma contro le Fiamme Oro in un match spigoloso, tra due settimane al Battaglini arriva il Calvisano, servirà una mentalità diversa.

La misera cronaca. Dopo 19 minuti del nulla, Menniti-Ippolito sfodera un cross kick per Cozzi, che porge l’ovale a Moscardi, 7-0 dopo la conversione del mediano d’apertura di Rubano. Passano 7 minuti e dai propri 22 e il “Sindaco” Bacchetti, con una volata di 70 metri, a schiacciare in meta (la Lazio in questo frangente si fa sorprendere dopo una mischia ordinata), 14-0 dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito. Al 37’ sale in cattedra il pack, mischia sui 5 metri avversari e Citton è lesto a schiacciare in meta, 21-0 dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito. I rossoblù si addormentano, e nel finale di primo tempo Marucchini sigla la prima meta laziale, Granella trasforma e manda le squadre negli spogliatoi con il risultato parziale di 21-7.

Nella ripresa ci si sarebbe aspettati una reazione dei Bersaglieri, ed un calo della Lazio. Niente di tutto questo. Giant Mtyanda lascia in 14 i compagni rimediando un giallo al 57’ (placcaggio non chiuso), e La Lazio sfrutta la superiorità numerica e trova la seconda marcatura con Bossola, 21-12 (Granella non trasforma). Il bonus la FemiCz lo raggiunge al 64’, poderoso break d Diego Antl appena entrato, e Uncini schiaccia in meta,  Menniti-Ippolito trasforma, 28-12.

Al 72’ arriva la marcatura di Cioffi, sempre grazie a Diego Antl abile a trovare la linea del vantaggio, 33-12 (Menniti-Ippolito non trasforma). Nel finale la Lazio sigla la terza meta di forza con Di Giammarco, ed il match si chiude sul 40 a 17. Brava la Lazio, per la FemiCz Rovigo contro il Calvisano, domenica 21 marzo ,servirà qualcosa di diverso da quello visto sabato al Battaglini.

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 6 marzo 2021

Peroni TOP10, recupero IV giornata
FEMI-CZ Rovigo v Lazio Rugby 40-17 (21-7)
Marcatori: p.t. 19’ m. Moscardi tr. Menniti-Ippolito (7-0), 26’ m. Bacchetti tr. Menniti-Ippolito (14-0),37’ m. Citton tr. Menniti-Ippolito (21-0), 40’ m. Marucchini tr. Granella (21-7); s.t. 58’ m. Bossola (21-12), 61’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (28-12), 69’ Cioffi (33-12), 80’ m. Vian tr. Menniti-Ippolito (40-12), 83’ m. Di Giammarco (40-17).


FEMI-CZ Rovigo: Cozzi (48’ Borin); Cioffi, Moscardi (53’ Antl), Uncini, Bacchetti (53’ Barion); Menniti-Ippolito (cap.), Citton (70’ Visentin); Vian, Lubian,Sironi (68’ Swanepoel); Mtyanda, Steolo (58’ Ferro); Brandolini (48’ Rossi), Cadorini, Lugato (48’ Leccioli).
all. Casellato


Lazio Rugby: Montemauri; De Gaspari (cap.), Vella, Bonifazi; Bossola (68’ Di Giammarco); Granella (61’ Valsecchi), Loro (68’ Cristofaro); Duca; Marucchini (48’ Ulisse), Wagner (68’ Gisonni); Paparone (64’ Bolzoni), Asoli; Leiger, Ferrara, Di Roberto (48’ Giusti).

All. Pratichetti
arb.: D’Elia (Bari)
AA1 Mitrea (Udine), AA2 Russo Fi. (Treviso)
Quarto Uomo: Favaro (Venezia)
Calciatori: Menniti-Ippolito(FEMI-CZ Rovigo) 5 /4; Granella (Lazio Rugby) 2/1

Cartellini: 54’ cartellino giallo a Mtyanda (FEMI-CZ Rovigo)
Note: giornata di sole e vento, circa 9 gradi. Partita a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo; Lazio Rugby
Playerof the Match: Gianmarco Vian (FEMI-CZ Rovigo)

Peroni TOP10 - recuperi - sabato 6 marzo 
Femi-CZ Rovigo v Lazio Rugby 1927 40-17 (5-0)
Fiamme Oro Rugby v Argos Petrarca Padova 21-29 (0-5)

Classifica: Argos Petrarca Padova** punti 51; Femi-CZ Rovigo punti 46; Kawasaki Robot Calvisano* punti 41; Valorugby Emilia* punti 40; Rugby Viadana 1970** e Mogliano Rugby 1969* punti 25; Fiamme Oro Rugby punti 23; Sitav Rugby Lyons punti 22; HBS Colorno* punti 13; Lazio Rugby 1927** punti 2.

*partite in meno 

Articolo di Sabato 6 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it