Condividi la notizia

AMBIENTE

Manutenzioni anti allagamenti in via Schiesara

Lo ha annunciato l’assessore del comune di Badia Polesine (Rovigo) Stefano Segantin,  l’operazione in programma su via Schiesara, prevede lo sbancamento e successivamente la scavatura dei fossati

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - L’assessore Stefano Segantin nel suo intervento durante il consiglio comunale del 26 febbraio ha annunciato l’avvio dell’operazione di manutenzione e di ripristino dei fossati che costeggiano via Schiesara per prevenire gli allagamenti in quella zona di Badia.

L'ufficio Ambiente sta ultimando le procedure per avviare i lavori sulla strada di campagna laterale di via Colombano, ben frequentata da coloro che decidono di farsi una tranquilla camminata, specialmente con la bella stagione. Il manto stradale però si trova ad un livello più basso rispetto ai terreni adiacenti la via, delimitata su entrambi i lati da un corso d'acqua, pone la zona a continuo rischio allagamento.

Per questa ragione l'amministrazione comunale vuole intervenire, come ha dichiarato il titolare della delega all'Ambiente. L’operazione in programma su via Schiesara, prevede lo sbancamento e successivamente la scavatura dei fossati nel tratto che va dall'entrata dalla frazione di Colombano fino all'incirca all'altezza del parco fotovoltaico. Si tratta di un'operazione dal costo complessivo di circa 3mila euro che richiederà la chiusura della strada per il tempo necessario ai lavori. Saranno apposti adeguati avvisi lungo la strada e anche delle lettere per i confinanti ed i frontisti.

Questo intervento, secondo Segantin è di estrema importanza per ripristinare la sicurezza idraulica della zona. “Sono 15 anni che i cittadini segnalano questa problematica ed ora siamo finalmente arrivati al dunque” ha commentato l’assessore che, con l’occasione, invita i privati a regolarizzare i varchi di accesso, molti dei quali irregolari o non conformi ai dettami dell'apposito regolamento comunale vigente. I varchi dei privati che dovranno prevedere la sistemazione di una tubatura adeguata per far scorrere l'acqua, devono essere denunciati in Comune.

La domanda di regolarizzazione è scaricabile dal sito comunale oppure ritirabile all’ufficio ambiente. In caso d’inottemperanza e qualora le azioni amministrative non si dimostrassero efficaci, saranno previsti interventi pubblici da svolgere in sostituzione con successiva rivalsa nei confronti dei privati. I costi dell’operazione saranno ripartiti tra Comune e privati tramite un'apposita ordinanza.

A fine lavori, d’accordo con l’assessore Fabrizio Capuzzo, nei punti più critici il Comune provvederà ad alcune asfaltature di rispristino del manto stradale.

Nel frattempo, mentre continua la manutenzione e potatura degli alberi, per cui per ora sono previsti 14mila euro per gli interventi su piazzale Dalla Chiesa, via Cappuccini e via Beggio “…il servizio di manutenzione verde, cigli stradali e parchi sarà svolto tramite appalto quantificabile approssimativamente in 70mila euro annui – ha spiegato l’assessore Segantin in sede di presentazione del bilancio previsionale – e grazie all’approvazione del regolamento sull’uso dei prodotti fitosanitari, sarà distribuito il diserbo sui marciapiedi del centro, con un costo previsto di 3mila euro”. Infine, sarà garantito il servizio di derattizzazione, monitoraggio muri di ed insetti striscianti prevedendo almeno quattro interventi all’anno, per un costo di 4mila euro. Per la pulizia delle deiezioni dei colombi saranno a disposizione 2mila euro.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 7 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it