Condividi la notizia

DEMOGRAFIA CENESELLI

Crollo demografico a Ceneselli

Continua inesorabile il calo della popolazione nei piccoli paesi dell'alto Polesine e in particolare a Ceneselli (Rovigo) che persiste su questo trend ormai da diversi anni

0
Succede a:
CENESELLI (Rovigo) - Nell'alto Polesine dei troppi e troppo piccoli 23 comuni, un'area che ha il record veneto di anziani, centri spopolati in cui la popolazione giovane si connota per la vivace presenza straniera, la presente pandemia ha reso il panorama paesano ancora più triste e deserto.

Prendiamo ad esempio Ceneselli ma il discorso vale per ogni paese tra Po, Canalbianco ed Adige. Dopo una lunga tradizione di sinistra, iniziata il 25 aprile 1945, dal 1999 ad oggi Ceneselli è retto da un'amministrazione di centro-destra: dopo il quindicennio del sindaco Marco Trombini, dalla primavera 2019 comandano le donne. Sindaca Angela Gazzi, vice Sabrina Andreasi, assessore, Alberto Trombini, ciò per la lista Cenesellinsieme. Consiglieri di maggioranza: Sara Faccioli, Mauro Bimbatti, Mauro Sproccati, Matteo Burizzi, Renato Cavicchioli. Minoranza Noi per Ceneselli: Chiara Sproccati, Roberta Evangelisti, Chiara Menabò.

Ceneselli, un tessuto socio-economico basato sull'agricoltura e la piccola-medio impresa, ha una superficie di km 228,58, un'altitudine s.l.m. di 13 m., una popolazione residente al 1° marzo scorsi di 1580 abitanti per una densità di 66.66 per km 2.

Brevi cenni storici. Risultano insediamenti preistorici e romani e interessanti vicende medievali incentrate sul dominio ferrarese, prima vescovile, poi estense. Nel 1598 Ceneselli passa al dominio pontificio, sempre dipendendo da Ferrara. Ai primi del '600 la Bonificazione Bentivoglio fa decollare l'economia. Ne 1797 arriva Napoleone e Ceneselli entra a far parte del dipartimento del Basso Po. Nel 1815 il congresso di Vienna garantisce il lombardo-veneto all'Austria, spostando il confine per ragioni geopolitiche e militari al Po e Ceneselli dipende da allora da Rovigo, conservando, comunque, sensibilità collettiva e dialetto ferraresi.

Nel 1866 arriva l'annessione all'Italia; notevole l'emigrazione transoceanica nel periodo 1880-1914. Nel primo conflitto mondiale Ceneselli diventa retrovia del fronte alpino. Molti i lutti nella seconda guerra mondiale. Monumenti. Molto bella la chiesa parrocchiale secentesca dedicata a S. Maria Assunta e notevole la torre campanaria di 65 m. Il municipio, ben conservato risale al 1830; peculiare Villa Peretti alla periferia del paese, costruita nel '500 e appartenuta alla famiglia di papa Sisto V.

Le statistiche demografiche cenesellesi ce le fornisce l'Istat. Scolarità. Ceneselli vanta asilo nido, scuola dell'infanzia, elementari e medie, dipendenti dall'istituto comprensivo di Castelmassa. I ragazzi di Ceneselli frequentanti le superiori nell'a.s. 2020-2021, dalla prima alla quinta sono 18+10+12+14+15=69. Nelle tre classi della media: 15+18+16=49. Nelle cinque delle elementari: 14+14+10+17+14=59. Nelle tre dell'infanzia: 16+3+12=31. Al nido: 10+10+10=30.

Allo scorso 1° marzo a Ceneselli risiedevano 210 stranieri; erano 101 nel 2003, 197 nel 2007. 230 nel 2009. Sono marocchini al 50,5%, romeni al 21,4, cinesi al 17,1. Censimenti Istat.  Al 31 dicembre 2001 Ceneselli vantava 1863 abitanti, nel 2011 1811, nel 2015 1719, nel 2019 1593, al 1° marzo scorso 1580.

Movimento popolazione 1871-2011. Al primo censimento unitario del 1871 a Ceneselli risiedevano 3000 abitanti, 3490 nel 1881, 3040 nel 1901, 3521 nel 1911, 3564 nel 1921, 3530 nel 1931, 3535 nel 1936, 3580 nel 1951, 3200 nel 1961, 3200 nel 1961, 2611 nel 1971, 2547 nel 1981, 2019 nel 1991.  Distribuzione della popolazione per fasce d'età al 1° gennaio scorso. Anni 0-4 residenti 45, 19 maschi 26 femmine, il 2,8% dei residenti; 5-9, 64, 33 m. 31 f., 4%; 10-14, 82, 42 m., 40 f., 5,1%; 15-19, 59, 28 m. 31 f., 3,7%; 20-24, 66, 33 pari, 4,1%; 25-29, 61, 32 m. 29 f., 3,8%; 30-34, 69, 36 m. 33 f., 4,3%; 35-39, 82, 43 m. 39 f., 5.1%; 40-44, 85, 50 m. 35 f., 5,3%; 45-49, 119, 59 m. 60 f., 7,5%; 50-54, 119, 122, 7,6%; 55-59, 153, 86 m. 67 f., 9,6%; 60-64, 128, 66 m. 62 f., 8%; 65-69, 114, 47 m. 67 f., 7,1%; 70- 74, 122, 68 m. 54 f., 7,6%;  75-79, 66, 22 m. 44 f., 4,1%; 80-84, 66, 23 m. 43 f., 4,1%; 85-89, 52, 14 m. 38 f., 3,3%; 90-94, 31, 10 m. 21 f., 1,9%; 95-99, 9, 2 m. 7 f., 0,6%. Nessun centenario.
Articolo di Domenica 7 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it