Condividi la notizia

MOBILITA’ SOSTENIBILE

La lista Menon appoggia ed integra la proposta del consigliere della Lega Rizzato sull'uso della bicicletta

Mattia Milan: "Vorremmo rendere la bici il mezzo più efficace ed efficiente per spostarsi, grazie ad un piano della ciclabilità ed una cartografia intelligente che pianifichi i collegamenti fra piste ciclabili e luoghi di interesse della città"

0
Succede a:
ROVIGO - Per il gruppo civico della lista Menon il concetto di mobilità sostenibile è qualcosa di fondamentale importanza che si espande oltre i confini comunali. La ciclabilità nel territorio deve essere pensata in un progetto che raggiunga le frazioni ed i comuni limitrofi e lungo l’asse Adige-Po.

"Vorremmo rendere la bici il mezzo più efficace ed efficiente per spostarsi, attraverso l’istituzione di un piano della ciclabilità che preveda la mappatura e la manutenzione dell’esistente, e una cartografia intelligente che pianifichi i collegamenti fra le piste ciclabili esistenti e i luoghi di interesse della città" afferma il capogruppo in consiglio comunale Mattia Milan.
"All’interno di questa visione rientra l’idea della narrazione delle vie d’acqua, caratteristica peculiare del nostro territorio, che possono essere vissute e raccontate attraverso percorsi pedonali e ciclabili interconnessi tra loro".

E’ con questo proposito, che il gruppo ha colto con interesse la recente proposta del consigliere della Lega Lorenzo Rizzato, che ha pensato di riprendere la proposta della Fiab portandola all’attenzione dell’amministrazione comunale, con l’obbiettivo di connettere il percorso a nord del Canalbianco e l’area dell’Interporto di Borsea all’interno del quale è presente anche un porticciolo turistico.

"Questo tipo di percorso ciclopedonale insiste sul tracciato Ciclovia Romea-Tiberina, inserita a sua volta nel Sistema Ciclovia Adige-Po, che congiunge di fatto due vie d’acqua: l’Adigetto e il Canalbianco. Il porticciolo, costato quasi 2 milioni di euro nel 2009, ma mai veramente reso turisticamente attivo ed attrattivo - commenta il gruppo Menon - potrebbe diventare punto di benvenuto per potenziali turisti che approdano dalla via d’acqua o semplicemente punto d’incontro dei cicloamatori, potrebbe fungere da meta finale all’interno di un quadro complessivo più ampio della ciclabilità turistica di Rovigo".

"Per questi motivi, ho personalmente contattato Rizzato e come gruppo civico Menon, abbiamo elaborato una planimetria un po’ più articolata riportante i percorsi e le vie ciclabili che possono coinvolgere il porticciolo turistico, percorsi alternativi così come i punti della viabilità esistente, che richiedono la messa in sicurezza per il loro attraversamento" fa sapere il capogruppo Milan.
"Pensiamo che per restituire ai cittadini una città sempre più vivibile e pensata per la mobilità sostenibile, possa essere utile integrare la precedente proposta del consigliere Rizzato che ha condiviso con noi, assieme al suo gruppo come sopra descritto e riassunto nell’immagine pubblicata, nella consapevolezza che giunta, sindaco e/o assessori competenti possano prenderne visione ed prenderne nota per la redazione del futuro piano della mobilità sostenibile".
Articolo di Lunedì 15 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it