Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Covid-19: 5 decessi in provincia di Rovigo, le vaccinazioni sono un rebus

50 nuove positività in Polesine, salgono ancora i ricoverati, come in tutto il Veneto la situazione è preoccupante, la maggior parte hanno la variante inglese. Si riattivano i Covid Point

0
Succede a:

ROVIGO - La variante inglese sta colpendo tutto il Veneto e la provincia di Rovigo. Sono 1442 le persone attualmente positive in provincia.  Ad oggi sono 1689 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva. 11 nuove guarigioni fanno salire a 9881 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia

50 nuove positività di residenti in Polesine (sono in totale 11775 da inizio epidemia).

9 persone, delle 50 risultate positive, erano già in isolamento domiciliare.

La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari all’ 5,14%. L’incidenza degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 4,37%.

Cinque persone residenti in provincia di Rovigo con positività al Covid-19 sono morte, erano ricoverate (452 deceduti con Covid-19 residenti in Polesine da inizio epidemia).

Sono 1.901 i nuovi casi nelle ultime 24 ore in Veneto e 84 i morti. Sono 1.731 i ricoverati, 203 in terapia intensiva. Sono ben 133 i nuovi ricoverati, in fase di riattivazione i Covid Point, le previsioni non sono incoraggianti.

Attualmente risultano 86 pazienti ricoverati in Polesine: 65 in Area Medica Covid a Trecenta, 11 in Terapia Intensiva Covid a Trecenta e 10 in Malattie Infettive a Rovigo.

Nelle strutture residenziali extra ospedaliere la situazione risulta inalterata: un ospite positivo su un totale di 2298 (0,04%) e 0 operatori positivi su un totale di 2376.

Questione vaccini in alto mare. Sono 543.491 le dosi somministrate fino ad ora in Veneto. 194mila le dosi AstraZenca ricevute dal Veneto, 61mila quelle inoculate e 125mila  bloccate in giacenza. In magazzino ancora 23mila di Pfizer, 18mila di Moderna. Ad oggi 169 mila persone hanno avuto anche la seconda dose in Veneto, 374mila persone sono in attesa della seconda. I 68 mila richiami di Astrazeneca partiranno tra due mesi e mezzo. Piano vaccinale disintegrato in meno di 48 ore dopo la sospensione di AstraZenca (LEGGI ARTICOLO), in attesa di nuovi sviluppi.

Articolo di Martedì 16 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it