Condividi la notizia

TRIBUNALE

Ex dipendente del Comune fa causa per “stress lavoro correlato”, arriva il risarcimento

Chiusa con una conciliazione giudiziale davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale di Rovigo, l’ex dipendente del Comune di Trecenta, patrocinato dall’avvocato Carlo Barotti ottiene il risarcimento

0
Succede a:

TRECENTA (Rovigo) - Nei giorni scorsi si è chiusa con una conciliazione giudiziale davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale di Rovigo, Silvia Ferrari, una causa promossa da un ex dipendente contro il Comune di Trecenta, difeso dagli avvocati Ezio Conchi e Valeria Toso per chiedere il danno alla persona patito in conseguenza del comportamento posto in essere nei suoi confronti dal Sindaco e Datore di Lavoro.

Il lavoratore, patrocinato dall’avvocato Carlo Barotti, aveva lamentato che la condizione di lavoro in cui sì era trovato dopo una riorganizzazione (la cui legittimità peraltro non è stata contestata dall’ex dipendente) aveva originato uno stress lavorativo che aveva inciso negativamente sul suo stato di salute, tanto da richiedere, in numerose occasioni, delle cure ospedaliere.

Secondo il lavoratore questo stato di fatto aveva condotto alla sua inabilità e, quindi, al pensionamento.  Dopo il pensionamento l’ex dipendente ha riscontrato un notevole miglioramento delle proprie condizioni di salute.

Da ciò la causa, lamentando appunto, con perizia medico legale, il nesso tra l’aggravamento delle condizioni di salute e le condizioni di lavoro, queste ultime peraltro da subito lamentate dal lavoratore al sindaco dopo la riorganizzazione (carenza di adeguati mezzi di lavoro, sostanziale isolamento).

Il Comune si è difeso contestando il fondamento delle richieste dell’ex dipendente, e chiamando in causa anche un’assicurazione.

Alla 1^ udienza il Giudice del Lavoro ha formulato una proposta conciliativa che prevedeva la corresponsione di un sostanzioso risarcimento danni al lavoratore e concorso alle spese legali sostenute da questi (onere complessivo ripartito al 50% in capo al Comune e al 50% in capo all’assicurazione).

La proposta è stata accettata dalle parti, con soddisfazione delle stesse.

Il Comune di Trecenta con determina del 16 febbraio ha già disposto il risarcimento come stabilito dal Giudice: 10 mila euro all’ex dipendente, e all’avvocato Carlo Barotti, del Foro di Rovigo, la somma di 1.268 euro.

 

Articolo di Sabato 20 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it