Condividi la notizia

L’INIZIATIVA

Liliana Segre è tenace custode della memoria, a Ficarolo la richiesta per conferirle la cittadinanza onoraria

Liliana Segre è testimone vivente di una delle più grandi tragedie collettive prodotte dalla civiltà umana, la minoranza del consiglio comunale di Ficarolo propone la cittadinanza onoraria per la Senatrice

0
Succede a:

FICAROLO (Rovigo) - I consiglieri di minoranza del comune di Ficarolo (Rovigo), Eveleen Bonfatti, Marco Martini, Manuela Nicoletti propongono alla Giunta e al Consiglio Comunale di deliberare il conferimento, della cittadinanza onoraria di Ficarolo alla Senatrice Liliana Segre  con la motivazione che rappresenta una dei principali testimoni dell'Olocausto attuato dai nazifascisti. 

Una dei 25 bambini italiani su circa 800,  sopravvissuti all'internamento. È da sempre impegnata nelle scuole, nei luoghi di lavoro e di cultura, nella società.

La Senatrice Liliana Segre è testimone vivente di una delle più grandi tragedie collettive prodotte dalla civiltà umana e segnatamente europea. La discriminazione razziale e religiosa, la persecuzione, l'arresto, la deportazione ne hanno indelebilmente segnato l'esistenza. La Senatrice Segre, si è fatta instancabile ed autorevole testimone di quanto accaduto, memoria viva delle sofferenze e delle privazioni subite, monito vivente della necessità dell’affermazione dell'umanità e della civiltà sulla sopraffazione e sulla disuguaglianza. Nominata senatrice a vita dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 19 gennaio 2018 per avere illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale, Liliana Segre è tenace custode della memoria, ed ha il compito, come ebbe a dire nel suo primo intervento in Parlamento, “non solo di ricordare, ma anche di dare, in qualche modo, la parola a coloro che ottant'anni orsono non la ebbero; a quelle migliaia di italiani, quarantamila circa, appartenenti alla piccola minoranza ebraica, che subirono l'umiliazione di essere espulsi dalle scuole, dalle professioni, dalla società”.

Il ricordo delle vittime di allora ha un significato radicato nell'attualità: salvarle dall'oblio “non significa soltanto onorare un debito storico verso quei nostri concittadini di allora, ma anche aiutare gli italiani di oggi a respingere la tentazione dell'indifferenza verso le ingiustizie e le sofferenze che ci circondano. A non anestetizzare le coscienze, a essere più vigili, più avvertiti della responsabilità che ciascuno ha verso gli altri” (Liliana Segre, Senato della Repubblica, 5 giugno 2018)

“La Cittadinanza onoraria a Liliana Segre segue questa sensibilità, che è in ognuno di noi - spiegano Eveleen Bonfatti, Marco Martini, Manuela Nicoletti - mettendo da parte le appartenenze politiche.

Ficarolo è un piccolo Comune, riterremmo però opportuno dare anche il nostro contributo, riconoscendo la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre per le motivazioni sopraesposte che potrebbero essere brevemente riassunte come segue:

 “A Liliana Segre, alla luce della sua storia personale e dell'impegno profuso nell'educazione morale e civile delle giovani generazioni, riconoscendo il valore della memoria e per ribadire l'avversione contro ogni potere totalitario, a prescindere da qualunque ideologia”.

Articolo di Mercoledì 24 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it