Condividi la notizia

CORONAVIRUS E VACCINI

Antonio Laruccia, un sindaco attento alle "careghe"

190 sedie all'ingresso del punto vaccinale dell'ospedale di Trecenta. Gli assembramenti dei giorni scorsi potrebbero essere risolti grazie al primo cittadino ed alle associazioni

0
Succede a:
TRECENTA (Rovigo) - In un contesto "normale" l'accezzione di politico attento alla "carega" sarebbe negativa, ma di normale non c'è nulla al centro vaccinale di Trecenta dell'Ulss 5 Polesana dove code ed assembramenti, oltre che ritardi clamorosi, si sono susseguiti negli ultimi giorni tanto da far intervenire la forza pubblica (LEGGI ARTICOLO).

Due gli aspetti che hanno interessato il primo cittadino di Trecenta, Antonio Laruccia, informatosi della situazione vissuta nella settimana scorsa ed impegnatosi nel risolvere il problema.

Il primo aspetto è quello del piano di sicurezza all'accesso, ed all'uscita, dell'ospedale di Trecenta. Il corridoio deve rimanere libero quindi, quanto visto nei giorni scorsi, è intollerabile e non sicuro.

Il secondo aspetto è l'accoglienza agli anziani, che per qualche ora dovranno attendere, ordinatamente, di essere chiamati alla somministrazione del vaccino.

L'impegno di Laruccia ed il grande cuore delle associazioni hanno fatto il miracolo: 190 sedie sono comparse all'ingresso dell'ospedale, a disposizione degli utenti.

"Grazie ad Aido, alla Pro Loco di Trecenta, al personale comunale e gli operatori esterni per la sanificazione di ogni singola seduta, la Polizia municipale sempre presente che dà continuo supporto, e grazie anche ai militari dell'Arma dei Carabinieri che hanno fisicamente contribuito a caricare le sedie sul camion di trasporto verso l'ospedale" ha affermato il sindaco Laruccia.

 
Articolo di Domenica 28 Marzo 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it