Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

La Regione ha confermato il recupero del ponte

Attraversa il centro urbano di Giacciano con Baruchella (Rovigo) sulla strada regionale 482, avviate le procedure per il progetto esecutivo, la messa in sicurezza del ponte costerà 600 mila euro

0
Succede a:

GIACCIANO CON BARUCHELLA (Rovigo) - Nel 2020 in piena campagna elettorale per le regionali in un documento la Regione Veneto garantiva la messa in sicurezza del ”ponte che attraversa il centro urbano di Giacciano con Baruchella sulla strada regionale 482. La struttura è formata da una campata in muratura ad arcata singola e ribassata, ciò su un ampio canale denominato Fossa Maestra. Attualmente presenta marcate zone soggette a fessurazione. I maggiori problemi riscontrati sono le fessure verticali in corrispondenza delle spalle e gli sforzi di trazione in corrispondenza dell'intradosso dell'arco. I lavori sarebbero stati affidati a Veneto Strade. In quest'ottica si prevede un intervento strutturale mediante la realizzazione di una soletta sull'estradosso dell'arco, inghisata a quest'ultimo, oltre al rinforzo dei muri di sostegno collegati fra loro. Ulteriori interventi riguardano il ripristino della muratura tramite la tecnica scuci-scuci, il rifacimento della pavimentazione stradale e l'installazione di barriere" Costo 600 mila euro.

Il manufatto, stretto e pericoloso, realizzato nel 1865 per una mole di traffico certo diversa da quella di oggi, trattandosi di uno dei punti neri della viabilità polesana, smaltisce il traffico specie pesante sulla direttrice Mantova-Badia, appunto la 482 interprovinciale. Già negli anni '80 la Regione Veneto progettò una bretella che lasciasse fuori Baruchella ma sia il ricorso amministrativo di alcuni proprietari a rischio esproprio che una spesa eccessiva fecero cadere il progetto. Dopo il 2010 sempre Venezia ipotizzò l'allargamento del ponte baruchellese ma i fondi stanziati vennero dirottati all'emergenza terremoto. Pericolosità: si pensi solo che quando si incrociano sul ponte un paio di Tir il traffico si blocca.

”In questi giorni - ci dice il sindaco Natale Pigaiani - Veneto Strade mi ha confermato che si va avanti con il progetto esecutivo, nei mesi scorsi fermatosi per problemi di stesura. A breve avrò un incontro con detto ente per verificare la logistica a cantiere aperto. Quando inizieranno i lavori, il ponte sarà chiuso per una ventina di giorni e il traffico spostato. Poi ci sarà il senso unico alternato sino a fine lavori per 3-4 mesi. Il cantiere si dovrebbe aprire entro l'anno. Per questi problemi di viabilità sarà convocata un'assemblea pubblica”.

 

 

Articolo di Giovedì 1 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it