Condividi la notizia

SOLIDARIETA’

Un uovo per il progetto umanitario Amurt

Da un piccolo negozio in piazza a Stienta (Rovigo) parte la catena della solidarietà per offrire il ricavato, con la vendita di uova di Pasqua, ad Amurt Italia. Hanno aderito anche il vicesindaco di Ferrara, Nicola Lodi, i sindaci di Stienta e Canaro

0
Succede a:

STIENTA (Rovigo) - Anche in questo periodo difficile per tutti, non bisogna mai smettere di pensare ad aiutare chi ha più bisogno.

“Sono Maria e gestisco un piccolo negozio in piazza a Stienta; per questo sento come questa pandemia influisce su tutti noi, sulle persone, sulle attività, sui rapporti umani... Ma ancora di più per questo è necessario guardare avanti e fare il possibile perché tutti possano credere in un futuro migliore.

Da sempre ho cercato di appoggiare le iniziative benefiche e di volontariato dei territori in cui ho vissuto e lavorato e ne ho promosse a mia volta, anche quando il tempo da dedicare al lavoro mi ha limitato la possibilità di essere più attiva come volontario.

Tuttavia, l'avvicinarsi della Pasqua, così particolare quest'anno, mi ha spinto a voler cercare di sostenere chi del volontariato e del "dono agli altri" ha fatto una ragione di vita. Per questo ho deciso di organizzare con la mia piccola attività una vendita di uova di Pasqua e di offrirne il ricavato ad Amurt Italia.

Questo nella speranza che, partendo dal mio piccolo progetto di beneficenza, tanti anche qui nel mio paese e in quelli vicini possano scoprire iniziative e volontari, come quelli di Amurt, impegnati a costruire il bene e a dare sollievo al mondo.

Credo che ogni piccolo gesto possa contribuire alla costruzione di cose più grandi e la mia speranza è che l'attività di Amurt, e in genere di tutti coloro che fanno del bene, ottenga sempre più attenzione e che ciò faccia crescere la sensibilità di tutti.

Per questo spero che questa semplice vendita di uova di Pasqua possa servire certamente ai beneficiari di questi fondi ma spero possa servire anche ad aprire i cuori e a far sentire tutti, piccoli o grandi benefattori, parte di qualcosa di speciale.

Sento di ringraziare coloro che hanno già partecipato e tutti coloro che lo faranno in questi giorni. Ringrazio di cuore Amurt Italia per l'attenzione ed il supporto che hanno saputo darmi una volta venuti a conoscenza della mia iniziativa.

Ringraziamo di cuore il vicesindaco del comune di Ferrara, Nicola Lodi, il sindaco del comune di Stienta, Enrico Ferrarese, insieme al sindaco del comune di Canaro, Nicola Garbellini, per aver partecipato insieme a noi a questo progetto internazionale nel sostegno di Amurt Italia”.

Articolo di Venerdì 2 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it