Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Luca Zaia: “Io l'estate la vedo libera”

507 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, si ipotizzano nuove aperture dopo il passaggio in arancione, ma Luca Zaia non ha dubbi sull’estate tra la bella stagione e le vaccinazioni sarà free

0
Succede a:

MARGHERA (Venezia) - Mentre si stanno valutando nuove aperture, il Veneto è ritornato in zona arancione. Sono 507 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, l’incidenza è al 5,13% rispetto ai tamponi eseguiti. Ancora 15 decessi, 1.917 i ricoverati (in aumento), 315 in terapia intensiva.

“Abbiamo 315 persone in terapia intensiva  ha sottolineato Luca Zaia -  quasi come a marzo, siamo più performanti nelle cure, però il virus c'è. L'appello è non abbassare la guardia. L'età media del contagiato è 54 anni, significa che si è abbassata, inevitabile visto che abbiamo vaccinato quasi tutti gli anziani. Il 50 per cento non ha sintomi, ma il 5-7% però finisce in ospedale”.

Questione vaccini che tiene sempre banco “Grazie ai vaccini non abbiamo più focolai negli ospedali e nelle case di riposo, abbiamo superato 1 milioni di dosi somministrate”.

140 mila le dosi in Veneto (tra Moderna ed Astrazeneca), 125mila dosi di Pfizer previste sono arrivate martedì mattina “Abbiamo ancora 400mila fragili da vaccinare, ma dovremmo riuscire a farlo in fretta”.

Se le riaperture saranno graduali, e il Governo sta studiando come farlo in sicurezza, Luca Zaia non ha dubbi “Io l'estate la vedo libera, non sono uno scienziato, ma con la bella stagione e i vaccini, conto che avremo messo in sicurezza la parte più fragile”.

Articolo di Martedì 6 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it