Condividi la notizia

CALCIO PRIMA CATEGORIA

Il Crespino - Guarda Veneta guarda al futuro con programmazione. Già confermata tre quarti della prima squadra

La società giallorossa ha già diverse ambizioni per il prossimo futuro, come il possibile ripescaggio della propria juniores nel campionato regionale, dove potrà chiaramente alzare il proprio livello al primo anno dalla sua ricomparsa (Rovigo)

0
Succede a:
CRESPINO (Rovigo) - "Parola d'ordine "programmazione". "Questo periodo di assenza forzata dai campi, ci ha dato modo di organizzarci per far si che a Crespino-Guarda si arrivi pronti per la prossima stagione, non solo per quanto riguarda la 1^ squdra e la juniores, ma anche allargando il nostro sett. giovanile a realtà limitrofe come elemento di coesione e opportunità per il territorio. Investire sui giovani per la loro crescita culturale e la loro formazione promuovendo un sano stile di vita". Così il direttore sportivo del Crespino - Guarda Veneta, Andrea Gregnanin che, dopo un anno praticamente mai iniziato, guarda già al prossimo futuro con ottimismo e con tanti programmi

"Questo è quanto il nostro presidente Angelo Malaspina e la società tutta, sta portando avanti come progetto centrale per la prossima stagione. Per quanto riguarda la Juniores, il responsabile R. Fortini avrà l'importante compito di continuare ciò che lo scorso anno aveva iniziato, ovvero cercare di primeggiare nel torneo provinciale nel caso non venisse accettata la domanda di ripescaggio nelle regionali.
In lui e nella squadra che comporrà (tecnico e giocatori) riponiamo cieca fiducia".

"Per quanto riguarda la prima squadra al momento ho già avuto la riconferma di 15/20i della rosa della passata stagione sulla quale ho piena fiducia e a cui andrà aggiunto qualche acquisto mirato per ben figurare nel prossimo campionato di 1^ categoria".

Concludendo: "Certo è che stiamo lavorando e lavoreremo in prospettiva tenendo sempre a mente in primis il bene della società e della comunità di Crespino-Guarda. Siamo già focalizzati su quelli che sono i nuovi target che dovremo raggiungere nella prossima stagione cercando di alzare leggermente l'asticella".

Una società che continua a crescere e programmare positivamente per il futuro, sapendo che la forza del calcio è soprattutto nei calciatori del futuro. 
 
Articolo di Martedì 20 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it