Condividi la notizia

ASSOCIAZIONI

Dopo 8 anni Barbara Cavallaro passa il testimone

Avis comunale Rovigo, il 6 maggio l'assemblea elettiva dei soci. Appuntamento in videoconferenza per rispettare le normative anti coronavirus

0
Succede a:
A sinistra Barbara Cavallaro durante le premiazioni dei soci Avis

ROVIGO - Il prossimo 6 maggio l'Avis comunale di Rovigo rinnoverà con l'assemblea elettiva online il consiglio direttivo e il collegio dei revisori dei conti. L'appuntamento per l'associazione dei donatori di sangue rodigini è alle 18.00 in prima convocazione, e alle 18.30 in seconda convocazione, e si svolgerà esclusivamente in videoconferenza per rispettare le normative vigenti per prevenire e contrastare il coronavirus.

La partecipazione all'assemblea, così come l'eventuale richiesta di candidarsi a componente del consiglio direttivo oppure del collegio dei revisori dei conti, dovrà essere comunicata inviando un'email all'indirizzo info@avisrovigo.it entro le 18.00 del 2 maggio, indicando il proprio cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo email e numero di cellulare.

Diversamente dall'assemblea dei soci 2020 che, lo scorso luglio dopo il rinvio in febbraio, fu possibile svolgere in presenza, tutto ciò è necessario in tempi di pandemia per rispettare le norme associative e far ricevere ai partecipanti le obbligatorie procedure da remoto e il link di collegamento con le modalità di partecipazione e gli atti da approvare, che saranno inviati con email.

La dottoressa Barbara Cavallaro finirà il suo mandato di presidente dopo 8 anni e lascia al suo successore un'associazione che continua a crescere: “È stata un'esperienza di grande valore - spiega Cavallaro - per l'impegno che i donatori di sangue garantiscono ogni giorno, mettendosi a disposizione sempre di chi ha più bisogno. Anche in piena pandemia, e nonostante il progressivo invecchiamento e calo demografico che ha portato Rovigo a scendere sotto la soglia dei 50 mila abitanti, come non succedeva dai primi anni '70, è positivo il saldo del numero dei soci Avis dal 2013, quando ho iniziato il primo mandato con 1.767 soci, aumentati a fine 2020 a quota 1.791.

E da inizio 2021 sono stati ben 17 i nuovi soci donatori, che superano il numero dei soci usciti e assicurano, quindi, un ricambio necessario non solo quando si raggiungono i previsti limiti d'età, come purtroppo in questa fase ci ricorda, ogni giorno, la pandemia di coronavirus”.

“Sono stata onorata - conclude Cavallaro - di assumere la responsabilità di presidente dell'associazione e di mettermi a servizio non solo come donatrice, ma anche come strumento per realizzare le azioni che servono all'Avis per crescere sempre, nonostante tutto. È con questa consapevolezza che voglio ringraziare ognuno degli attuali 1.793 soci dell'Avis comunale di Rovigo, per l'impegno a dare il bene più prezioso, la vita, a chi ha più bisogno. Grazie per permettere all'Avis di continuare a crescere senza battute d'arresto dal 1953. Perché la generosità batte anche il Covid”.

 

 

Articolo di Martedì 20 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it