Condividi la notizia

VOLLEY

Con la novità di Coppa Italia anche serie D, Divisioni e Under 12 ritornano in campo

Le tre Coppe seguiranno una fase territoriale gestita dai comitati periferici, una fase regionale con i vincitori di ogni territorio e una fase nazionale con i vincitori di ogni regione. La pallavolo riparte

0
Succede a:

ROVIGO - Con apposita delibera, il Consiglio nazionale Fipav ufficializza le indizioni di Coppa Italia serie D nazionale, Coppa Italia serie Divisione nazionale e Coppa Italia Under 12 Volley S3 nazionale per la stagione sportiva 2020/2021. Le tre Coppe seguiranno una fase territoriale gestita dai comitati periferici, una fase regionale con i vincitori di ogni territorio e una fase nazionale con i vincitori di ogni regione.

La filosofia di base delle Coppe è di sostituire i rispettivi campionati regionali, ormai congelati per la seconda stagione di seguito, riportando in campo con adeguati protocolli di sicurezza anti-contagio le formazioni ancora ferme da febbraio 2020. Un progetto importante fortemente voluto da tutto il movimento italiano, appositamente proposto in questa fase dell’anno meno colpita dai contagi.

Coppa Italia serie Divisione femminile comprenderà un unico girone con prime, seconde e terze divisioni che si incontreranno in un unico girone con formula all’italiana di sola andata sviluppato in otto giornate di gioco dal 24 aprile al 12 giugno 2021. Possono partecipare tutte le società regolarmente affiliate alla Fipav ed iscritte ai rispettivi campionati territoriali della provincia di Rovigo di Prima, Seconda e Terza divisione femminile. Hanno aderito a Coppa Italia Divisione femminile: quattro formazioni di Prima divisione (Gs Fruvit Acquaprogetti, Adria Volley, Polisportiva San Pio X e Project Star Volley), una formazione di Seconda divisione (Gsd Real Pontecchio Volley) e quattro formazioni di Terza divisione (Gs Tor Castelmasssa Bedendo Prefabbricati, Volley Api, Asaf Cecchetti Sedie e Gsd Real Pontecchio Volley). La squadra che vincerà la fase territoriale accederà alla fase regionale del Veneto che prevede la finale regionale in data 4 luglio 2021; a seguire il campione regionale parteciperà alla fase nazionale prevista dal 29 al 31 luglio 2021.

Coppa Italia serie e Divisione maschile è organizzata in collaborazione con i comitati territoriali di Padova, Venezia e Verona, e potranno partecipare le società regolarmente affiliate alla Fipav ed iscritte ai campionati territoriali della provincia di Rovigo di Prima e Seconda divisione maschile. Hanno aderito a Coppa Italia Divisione maschile: una formazione di Prima divisione su Padova/Venezia (Adria Volley) e due formazioni di Seconda divisione su Verona (Pallavolo Occhiobello e Gs Tor Castelmassa). La squadra che vincerà la fase interterritoriale accederà alla fase regionale del Veneto che prevede la finale regionale in data 4 luglio 2021; a seguire il campione regionale parteciperà alla fase nazionale prevista dal 29 al 31 luglio 2021.

Coppa Italia serie D inizierà a maggio e coinvolgerà per la provincia di Rovigo la società Volley Ball Polesella con una formazione femminile. Non parteciperanno a Coppa Italia serie D le società di Fipav Rovigo Pallavolo Occhiobello e Project Star Volley.

Coppa Italia Under 12 Volley S3 femminile e maschile inizierà a metà maggio e coinvolgerà la fascia di età corrispondete agli anni di nascita 2009 e 2010. Anche in questa Coppa la formula di gioco prevede una fase territoriale aperta a tutte le società affiliate e una fase regionale e nazionale aperta alle società vincitrici delle fasi precedenti. Si giocherà 3vs3 con due riserve in campi più piccoli (6x6) e saranno distinte le categorie maschile e femminile. Le iscrizioni sono ancora in fase di raccolta si chiuderanno il 30 aprile prossimo.

“In una classica stagione sportiva, questo periodo solitamente serve a tirare le somme di un anno di lavoro tramite le partite decisive per conquistare la fase successiva, la finale che assegna il titolo, la partecipazione conquistata alla fase regionale – spiega il Presidente Natascia Vianello -  uscire con delle nuove indizioni è insolito, ma quest’anno era la cosa più giusta. Queste indizioni, fortemente volute dall’intero movimento pallavolistico italiano, saranno il giusto investimento per ripartire più forti la prossima stagione agonistica. Un investimento che permetterà di riorganizzare l’attività alle società sportive e di tornare e respirare un minimo di normalità in sicurezza agli atleti. Il progetto vaccini prosegue, finalmente, dopo un anno si inizia a vedere una piccola ma intensa luce.”

Articolo di Martedì 20 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it