Condividi la notizia

25 APRILE

Festa di Liberazione. Il Prefetto: Uniti per sconfiggere il virus e liberarci dalla pandemia [VIDEO]

Autorità provinciali riunite a Rovigo e Villamarzana per celebrare la giornata che sancisce la liberazione dall'oppressione nazifascista in Italia. Inaugurato il museo dei 43 martiri della "casetta del barbiere"

0
Succede a:
ROVIGO - Il prefetto Maddalena De Luca, nel prendere la parola a Villamarzana, luogo dell'eccidio nazifascista che ha portato alla barbara morte per fucilazione uomini e ragazzi, alcuni senza alcun collegamento con la Resistenza, ha parlato di un "momento particolare e solenne, per ricordare quanti hanno sacrificato la propria vita nell'interesse del nostro Paese".


"Essere qui, di fronte al luogo del barbaro eccidio di Villamarzana non può che far tornare alla mente i sacrifici dei nostri martiri che ci hanno consegnato un paese unito, libero, democratico.


Un momento in cui dobbiamo essere tutti uniti per combattere, la guerra del momento,
da oltre un anno la battaglia è contro la pandemia da Coronavirus. Dobbiamo andare avanti, uniti, per vincere il virus.
Quello di oggi vuole essere un auspicio della celebrazione di un momento di festa, di rinascita, del Paese" ha concluso il Prefetto di Rovigo De Luca.

A Rovigo il 76° anniversario della Liberazione si è celebrato con una cerimonia in forma ridotta con un corteo composto da Prefetto, Sindaco del Comune di Rovigo, Presidente della Provincia, Questore, Comandante provinciale dei Carabinieri, Comandante frovinciale della Guardia di Finanza, Presidente provinciale Assoarma e Presidente del Comitato provinciale Anpi e Presidente del Comitato provinciale Ancr.
Dopo l'alzabandiera le autorità presenti si sono mosse in corteo verso il Palazzo della Gran Guardia per la deposizione delle corone e resa degli onori ai Caduti; successivamente, in direzione del cippo commemorativo presso il palazzo del Municipio ed infine percorrendo Corso del Popolo, verso il cippo commemorativo in piazza Matteotti.


A Villamarzana invece, oltre alla commemorazione dell'anniversario è stata inaugurata la Casetta Museo del Monumento dei 43 Martiri alla presenza anche dell'assessore regionale Cristiano Corazzari e delle consigliere Laura Cestari e Simona Bisaglia.
Alle 17.30 ha avuto luogo l’ammainabandiera a cura del personale Interforze.


 
Articolo di Domenica 25 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it