Condividi la notizia

TRASMISSIONE TV

La street art colora il Delta grazie a Melania Ruggini [VIDEO]

Melania Ruggini, curatrice ed ideatrice del festival DeltArte, racconta i quasi 10 anni di attività di murales, dipinti, writers per il Polesine

0
Succede a:
ROVIGO - Post-It dal Polesine del 28 aprile dedica una puntata all'arte, precisamente alla street art. Melania Ruggini, laureata in storia dell’arte contemporanea con il massimo dei voti, curatrice e storica dell’arte, ha ideato ed è curatrice del festival DeltArte, Delta della creatività. Festival che ha debuttato quasi 10 anni fa con mostre, reading e performance.

La manifestazione, prima in Polesine sul tema, ha virato quasi subito verso la street art diventando il punto di riferimento in Polesine per ridare nuova vita ai muri esterni senza identità che i paesi possono avere: cabine elettriche, muri di cinta, esterni di scuole, biblioteche o altri edifici pubblici. Gli street artist costituiscono un vero e proprio ramo dell’arte contemporanea urbana, nata nella grande mela grazie all’estrosità di Keith Haring. DeltArte in quasi 10 anni di attività ha ospitato artisti di fama internazionale: Hitnes, Dem e Lucamaleonte, Rame 13, Alessandra Carloni, artista C0110 e tanti altri per realizzare più di 50 opere all’esterno e 20 in interni, debitamente catalogati e proposti in un itinerario nel sito del DeltArte. I comuni che ospitano DeltArte da anni sono Taglio di Po, Loreo, Gavello, Rosolina, Lendinara, Villadose, Corbola, Adria, Porto Tolle


“Amo dell’arte da strada la sua genuinità e il messaggio etico che ha in sé - spiega Ruggini - chi rappresenta l’ecosostenibilità, chi l’amore per l’ambiente, chi il riconoscimento per i grandi personaggi del passato, chi disegna la pace: certo è che questi messaggi sono per tutti, per gli uomini della strada”.

Il festival 2021 è partito da Rosolina, precisamente da Villaggio Norge Polesine. Per far dialogare passato e presente, memoria storica e arte contemporanea, è stato intercettato il luogo specifico, nato per ospitare gli abitanti sfollati dell’alluvione del 1951. Questo quartiere è il frutto della storia e soprattutto della solidarietà collettiva, poiché è stato realizzato grazie all’aiuto del popolo norvegese dopo i drammatici fatti dell'alluvione, che colpì tutto il Polesine, fino al mare.

Questa puntata della rubrica Post-It dal Polesine, ideata e condotta da Irene Lissandrin, è stata trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di RovigoOggi.it, ed è possibile rivederla integralmente da questo articolo o dal canale Youtube di RovigoOggi.it dove potrete trovare anche le puntate precedenti.
Articolo di Mercoledì 28 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it